Terremoto: bimbi estratti vivi grazie alla nonna che li ha messi sotto al letto

Due fratellini sono stati estratti vivi dalle macerie: la nonna, che li ospitava, li ha infilati insieme a lei sotto al letto. La donna risponde da sotto le macerie

Una storia a lieto fine è accaduta a Pescara del Tronto, dove il terremoto ha colpito e distrutto il paese nella notte fra il 23 e il 24 agosto.

Due fratellini di 4 e 7 anni, Samuele e Leone, sono stati estratti vivi dalle macerie di Pescara del Tronto: la nonna Vitaliana, da cui erano ospiti, li ha infilati insieme a lei sotto al letto. Anche la donna poi, udita dai soccorritori, è stata estratta sana e salva dalle macerie. Il marito di Vitaliana, Vito, è invece spirato nel crollo.

Come riporta il Corriere della Sera, il più piccolo è stato protetto dal corpo dell’anziana, anche lei estratta dalle macerie dopo che i vigili avevano messo in salvo i nipotini. Uno dei due zii dei fratellini, Riccardo Vertecchi, ha riferito che erano arrivati domenica da Fregene (Roma) dove risiedono i genitori dei piccoli, Francesca e Mauro.

Il sisma ha raso al suolo la frazione di Pescara del Tronto (Ascoli Piceno). Sul posto sono al lavoro i Vigili del uoco, il 118 e la Protezione Civile. Insieme ad Arquata del Tronto, il borgo è uno dei centri che ha riportato maggiori danni nelle Marche.

Terremoto in Centro Italia: gli aggiornamenti in tempo reale >>>

Terremoto: bimbi estratti vivi grazie alla nonna che li ha messi sotto...