Julian ha creato un reggiseno che individua i sintomi del cancro al seno

Dopo aver visto sua madre combattere contro la malattia, il 18enne messicano ha deciso di fare qualcosa di grande. E ci sta riuscendo

Teenager inventa un reggiseno che individua i sintomi del cancro

Fonte: Twitter

Un teenager messicano ha messo a punto un’invenzione straordinaria che sta facendo il giro del mondo proprio in queste ore. Si tratta di un reggiseno che, a quanto pare, individuerebbe i primi segnali dello sviluppo del cancro al seno per permettere alla donna di intervenire tempestivamente. Questa tecnologia si basa sull’utilizzo di biosensori capaci di misurare la temperatura e allertare chi li indossa di possibili, preoccupanti cambiamenti. Il giovane imprenditore ha deciso di creare questo dispositivo dopo aver visto sua madre combattere (e perdere) la battaglia contro il cancro al seno. La sua idea è sempre stata chiara e precisa: non voleva assolutamente che altre persone vivessero quello che aveva dovuto vivere lui alla tenera età di 13 anni.

Julian Rios Cantu, diciotto anni e una mente brillante, ha raccolto alcuni suoi amici e ha sviluppato Eva, un reggiseno dotato di oltre duecento sensori capaci di monitorare non solo la temperatura, ma anche la forma e il peso del seno di una donna. Le informazioni vengono immagazzinate e conservate in una applicazione per smartphone collegata al dispositivo. Nel caso in cui i valori dovessero cambiare improvvisamente, sarà lo stesso reggiseno a notificare alla donna che è giunto il momento di fare un controllo più approfondito. Per far sì che funzioni, Eva non deve essere indossato tutti i giorni: sono sufficienti dai 60 ai 90 minuti alla settimana per ottenere un tracciato realistico di eventuali cambiamenti nel proprio seno.

Per lavorare consistentemente alla sua idea, Julian ha fondato la Higia Technologies. L’azienda ha vinto il Global Student Entrepreneur Awards (GSEA) che si è tenuto dal 27 al 29 aprile a Francoforte, in Germania. Il premio vale 20 mila dollari, una cifra fondamentale per portare avanti il progetto Eva che, allo stato attuale delle cose, si trova in fase embrionale.

Può un reggiseno individuare i primi segni del cancro? Il progetto si trova nelle prime fasi del suo sviluppo e ancora non esistono certezze sul suo funzionamento o sulla sua efficacia diagnostica. Eva infatti non è ancora stato testato a sufficienza e ci vorrà ancora molto tempo prima che i dottori decidano di raccomandarlo come una valida opzione per la prevenzione del cancro al seno. Ma la tenacia di Julian è più forte di qualunque perplessità. E il progetto va avanti on forza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Julian ha creato un reggiseno che individua i sintomi del cancro al se...