Sanna Marin, il potere di essere Donna

Giovane, donna e contro ogni pregiudizio per "natura". Lei è Sanna Marin, la premier che ci regala un nuovo motivo per essere orgogliosamente donne.

Sanna Marin è tutto quello che ci dicevano di non fare e di non essere. Lei non è stata al “suo posto” e allo stesso tempo, non è andata contro nessuno, perché lo scontro esiste solo nella testa di chi vede una lotta, un avversario da battere e abbattere ma lei no, lei ha vinto come donna, madre, figlia e soprattutto, come persona.

Sembra ridicola la grande gioia e lo stupore nei confronti di Sanna poiché rappresenta tutto il concentrato di odio sociale che il mondo sta attraversando di questi tempi. Lei che lavora nonostante sia madre e sempre lei, figlia di due donne, che è la dimostrazione di come la “fondamentale figura paterna” sfatata anche da molte ricerche, non abbia per nulla ostacolato la sua rapida e soprattutto meritevole, realizzazione.

Quello stesso potere che la vede strana perché donna e giovane. Facente parte di quei giovani che oggi vengono screditati e catalogati come “fannulloni” del nuovo millennio, capaci solo di fare gli influencer. I giovani che nella vita non sono mai stati in grado di guadagnarsi davvero qualcosa perché, secondo chi li giudica, non hanno sudato e faticato come chi è venuto prima di loro, come se l’intelligenza fosse un demerito rispetto al sacrificio di chi forse non ha avuto la fortuna di poterla applicare.

Lei che a soli 34 anni diventerà premier della Finlandia, una delle nazioni d’esempio per molti altri stati del mondo e lo farà insieme ad altre quattro donne alla guida dei partiti su cui si reggerà il suo Governo.

Il suo nome: Sanna Marin, da oggi deve risuonare nella bocca di tutte le donne a cui troppe volte è stata chiusa, perché lei è la dimostrazione vera e tangibile che le differenze non sono un limite.

Lei, Greta Thunberg, Samantha Cristoforetti, Malala Yousafzai, Michelle Obama e tante altre donne oggi presenti e vive, sono la rivalsa contro la società che le respinge ma che ha la fortuna di avere grandi personaggi come loro, che ne fanno parte e che senza gridare sanno dimostrare con i fatti e con eleganza, posizionandosi al centro.

Senza servirsi del populismo o delle etichette, anzi. Quelle che le etichette le staccano anche dai vestiti perché non sono più disposte ad accettare il fastidio di qualcosa sulla vera pelle che indossano ogni giorno.

Grazie Sanna perché sei una ventata di freschezza che ci fa alzare la testa ancora una volta e non sarai solo un’altra favola da raccontare alle nostre figlie ma una realtà a cui ispirarci sempre e comunque.

Sei una Donna.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sanna Marin, il potere di essere Donna