Bisceglie: i bambini fanno lezione in riva al mare

"Quant'è un metro di distanza? La distanza che intercorre tra uno scoglio e un altro."

È successo in Puglia, esattamente a Bisceglie, che un’intera classe di bambini è stata avvistata in riva al mare per una sessione di didattica fuori dall’ordinario. Un’esperienza all’aria aperta considerata da tutti un espediente anti-Covid, ma che invece affonda le sue radici in qualcosa di ancora di più grandioso.

Quello a cui in molti hanno assistito, grazie alla fotografia pubblicata da Titti Todisco, educatrice e mamma di un alunno, è una lezione di scienze organizzata da un’insegnante della scuola di Bisceglie che fa parte del progetto Senza Zaino, meritevole di aver introdotto questa novità dell’apprendimento.

Chiaro è, che per quei bambini, una lezione di scienze naturali fa tutt’altro effetto all’aria aperta. Poter osservare con gli occhi la differenza sostanziale tra organismi viventi e non viventi, sedersi su uno scoglio e ammirare un gabbiano che spiega le sue ali è un’esperienza della quale i più piccoli possono arricchirsi.

“L’entusiasmo che hanno provato non lo si può spiegare”, ci ha raccontato Titti Todisco che abbiamo raggiunto telefonicamente dopo aver visto quella foto che, ormai, ha fatto il giro del web. Una lezione che si è svolta nel pieno rispetto della pandemia attuale e che, come ha specificato l’educatrice ha rispettato le distanze proprio grazie agli scogli naturali.

Come anticipato, l’esperienza all’aria aperta di cui sono stati protagonisti questi bambini, si colloca nel progetto Senza Zaino, operativo già da prima della diffusione del Coronavirus e che prevede esperienze educative sul campo. In questo contesto poi, l’inedito modo di fare didattica, diventa ancora più attuale esortando l’apprendimento e la resilienza dei bambini che, più di tutti, stanno vivendo un momento storico davvero complicato.

Così, quella scuola che è a due passi dal mare, ha offerto un’occasione alla quale le maestre non potevano rinunciare. Con i loro grembiuli, le cartelle e i quaderni, i bambini di questa classe elementare, hanno salutato momentaneamente i banchi di scuola per una lezione fatta sugli scogli di Bisceglie.

Solo qualche ora, per garantire quella normalità che anche i più piccoli si sono visti privare in questi mesi, un invito anche alle scuole e a tutti gli insegnanti di restare uniti e insieme per resistere. Perché come ha scritto Titti:

“Nessuno ha la presunzione di dire che è facile, ma non si può nemmeno dire che è impossibile. Esistono maestre che hanno fatto della resilienza una prerogativa di vita, e che guardano il mondo dall’altezza dei bambini”.

Bambini lezione in riva al mare

Bambini a lezione in riva al mare – Fonte Facebook

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bisceglie: i bambini fanno lezione in riva al mare