Opera il peluche del suo piccolo paziente: “Non potevo dirgli no”

Il neurochiurgo Daniel McNeely ha commosso il mondo, operando l'orsetto del suo piccolo paziente per confortarlo prima di un'operazione delicata

Ha operato il peluche del suo piccolo paziente solo per farlo sentire più al sicuro e alleggerire l’ansia dell’intervento.

Arriva dal Canada una storia commovente che ha per protagonista un chirurgo pediatrico e un bambino di nome Jackson. Il piccolo soffre di idrocefalo da quando è nato, per questo doveva sottoporsi ad un delicato intervento. Questa patologia causa un accumulo di liquido cerebrospinale nel cervello e può provocare danni molto seri ai tessuti cerebrali. Se non viene curato può rivelarsi fatale e l’unico trattamento esistente è quello chirurgico.

L’operazione prevede l’inserimento di un drenaggio nel cranio, che ha il compito di eliminare il liquor dal cervello, alleggerendo la pressione. Come è facile comprendere si tratta di un intervento tutt’altro che semplice che spaventa un adulto, figuriamoci un bambino. Così quando Jackson è entrato nella sala operatoria dell’IWk Health Center di Halifax, in Canada, stringeva fra le braccia il suo orsacchiotto preferito, Little Baby, per farsi coraggio.

Quando il neurochirurgo pediatrico, si è avvicinato al lettino operatorio, Jack gli ha fatto una richiesta molto particolare. Gli ha mostrato il suo peluche, chiedendogli se poteva operare prima lui. Il medico inizialmente è rimasto interdetto, poi ha sorriso, ha preso l’orsacchiotto, l’ha posato su un tavolino e gli ha messo la mascherina dell’ossigeno. Infine ha iniziato a richiudere un buco con ago e filo.

Jackson è rimasto ad osservarlo, fiducioso. Quando finalmente ha riabbracciato il suo Little Baby, i medici hanno potuto iniziare l’operazione. La foto dell’intervento al peluche è finita su Twitter, pubblicata dal dottor McNeely. “Come potevo dire di no” ha commentato il neurochirurgo, che si è trasformato in un eroe grazie a questo grande gesto di compassione, che ha restituito il sorriso al piccolo paziente.

“Era così felice – ha raccontato Rick Mckie, il padre di Jackson -. Per lui quell’orsacchiotto, che chiama Little Baby, è il suo migliore amico. Ci fu regalato quando ritirammo l’ecografia che avrebbe svelato il sesso del nostro bambino”.

Alla fine l’operazione si è svolta nel migliore dei modi e Jackson ora potrà vivere serenamente la sua convalescenza, in compagnia di Little Baby, anche lui reduce da un’operazione e di conforto per il suo piccolo amico.

Chirurgo peluche

Il chirurgo opera il peluche – Fonte: Twitter

Opera il peluche del suo piccolo paziente: “Non potevo dirgli n...