Modella allatta sfilando: le provocazioni di Sport Illustrated

Alla “Miami Swim Week” Sport Illustrated ha stupito portando in passerella ragazze normali, dalle taglie morbide, una ragazza con la protesi e una mamma che allattava

La sfilata di Sport Illustrated Swimsuit, andata in scena durante la “Miami Swim Week”  di luglio 2018, ha catturato l’attenzione degli addetti al settore e non solo.

Il brand americano, nato dal periodico sportivo omonimo e celebre per aver messo in copertina da sempre modelle formose e “in carne”, lontane dall’immagine di magrezza eccessiva proposta da tanti stilisti in passerella, questa volta è andato oltre.

Per la “Miami Swim Week” ha fatto sfilare ragazze normali, modelle per un giorno, di etnia e taglie diverse tra loro: dalle longilinee a quelle decisamente più rotonde, almeno per gli standard imposti dalla moda. Con tanto di pancetta e cellulite orgogliosamente esibita.

Insieme a loro, hanno sfilato anche una ragazza con la protesi a una gamba (che ci ha ricordato Chiara Bordi, che parteciperà a Miss Italia con il suo arto artificiale) e una bellissima neo-mamma che ha solcato la passerella allattando la sua bimba Aria.

Inevitabilmente, è stata quella che ha richiamato catalizzato l’attenzione. Mara Martin, questo il suo nome, è originaria di Monroe, nel Michigan, ed è stata selezionata fra le fortunate 15 “modelle per un giorno” di Sport Illustrated.

La scelta di farla sfilare con la sua bimba al seno è nata sul momento, quando MJ Day, capo redattrice del magazine SI Swimsuit Issue l’ha vista nel backstage con la bimba in braccio

È stato molto spontaneo. Stavo parlando con le ragazze nel backstage prima dell’inizio dello spettacolo, ho visto che la bambina di Mara stava dormendo e stava tranquillamente allattando, quindi le ho chiesto se voleva sfilare, continuando a tenerla in braccio.

Mi è piaciuta l’idea di poter permettere a Mara di continuare ad allattare, per evidenziare quanto possano essere incredibili e belle le donne. Ho allattato due bambini anch’io, quindi la trovo una delle cose più potenti che il corpo femminile possa fare: è stata la decisione più naturale che ho preso negli ultimi mesi

Modella allatta sfilando: le provocazioni di Sport Illustrated