“Mamma sei grassa”, la risposta di Allison è un inno all’amore per se stesse

Allison Kimmey è una mamma trentenne. Quando sua figlia le dice «Mamma, sei grassa», lei le regala una dolcissima lezione d’autostima

Il post, pubblicato sul profilo Instagram della trentenne Allison Kimmey, ha fatto il giro del web. Speaker e autrice di manuali di auto-aiuto, la bionda influencer – i cui post in difesa delle donne curvy, negli anni passati, sono spesso stati virali – lo scorso 11 giugno ha pubblicato una conversazione con la figlioletta di 4 anni, ottenendo in un solo giorno quasi 33.000 like.

Intimata ad uscire dalla piscina, la bimba – arrabbiata – si è rivolta al fratello dicendo «La mamma è grassa!». Invece di sgridarla, Allison ha colto l’occasione per regalare alla figlia una dolcissima lezione d’autostima. Seppure piccolissima, con lei ha cercato un confronto. «La verità è che non sono grassa. Nessuno è grasso, perché grasso non è qualcosa che si può essere. Ma, io, ho del grasso. Tutti lo abbiamo. Protegge i nostri muscoli e le nostre ossa, e ci fornisce energia». Le ha spiegato. E quando il fratellino ha esclamato: «Io sono il più magro: ho solo muscoli!», Allison ha spiegato che – a dire il vero – ogni singola persona al mondo ha del grasso. Solo, la quantità per ciascuno è differente. Regalando loro una risposta esemplare. Proprio come, in Italia, qualche giorno fa Vanessa Incontrada aveva fatto rivolgendosi ai suoi haters.

«Non è il grasso a rendere una persona migliore o peggiore», ha spiegato Allison ai suoi figli. Facendo loro promettere di non dire a nessuno che è grasso. Intervistata da Cosmopolitan, ha spiegato che, quella, non è stata la prima conversazione educativa con i suoi bambini. In passato, aveva dovuto spiegare a sua figlia che non è necessario truccarsi per essere belle. E, al figlio, che un uomo muscoloso non necessariamente è un uomo forte. Per lei, insegnare loro ad accettarsi, è fondamentale.

Fonte: Instagram

Del resto, Allison Kimmey è un inno all’autostima. Le sue forme morbide, come ben si vede sul suo profilo Instagram, sono per lei motivo d’orgoglio. A casa sua, la parola “grasso” non è un insulto. Se sgridasse i suoi figli quando la utilizzano, farebbe passare il messaggio che grasso significa brutto, goffo, non desiderabile. Ed è proprio ciò che vuole evitare perché, spiega, «I nostri figli sono bombardati da idee sbagliate su come un corpo deve essere. Ecco perché la voce di un genitore deve essere – tra tutte – la più positiva, aperta e coerente».

“Mamma sei grassa”, la risposta di Allison è un inno all’amore per se stesse
“Mamma sei grassa”, la risposta di Allison è un inno all’amore ...