PROMO

Maestri d’Italia, un palinsesto ricco di voci femminili nella più grande scuola online d’Italia

Continua l’Operazione Risorgimento Digitale, progetto realizzato da TIM per accelerare il processo di digitalizzazione in Italia, con relatrici di eccellenza

Cosa succede quando professionisti, esperti ed imprese mettono a disposizione le proprie competenze per la digitalizzazione del Paese? Nascono grandi progetti, capaci di appassionare e coinvolgere tutta la società. L’Operazione Risorgimento Digitale è un progetto di TIM realizzato in collaborazione con la Commissione Europea e che aderisce al Manifesto della Repubblica Digitale promosso dal Ministro dell’Innovazione.

Il progetto nasce per promuovere la cultura digitale in Italia. È partito alla fine del 2019 con un tour itinerante che ha attraversato tanti piccoli Comuni italiani. Con la diffusione del Covid-19, l’iniziativa si è adattata al bisogno di contenere il contagio. Sono nate così alcune iniziative, tra cui la scuola online Maestri d’Italia, dove esperti e personaggi pubblici, tra cui tante donne, professioniste nei loro settori che tengono lezioni mirate per tutte le fasce d’età. L’obiettivo è veicolare sapere proprio grazie alla rete, strumento che oggi si rivela quanto mai indispensabile in ogni ambito sociale.

Il programma prosegue fino al 29 maggio, con altre interessanti personalità della scienza, dell’arte, dello spettacolo e altri settori.

Ogni giorno alle h.17 Riccardo Luna dialogherà con l’ex magistrato, politico e accademico Luciano Violante, il disegnatore di fumetti e autore tv Makkox, la fisica e scrittrice Gabriella Greison e il virologo e docente alla Emory University di Atlanta Guido Silvestri.

La lezione di chiusura di Maestri d’Italia, in programma il 29 maggio alle ore 16:30, vedrà la partecipazione speciale del Presidente di Telecom Italia Salvatore Rossi e del noto blogger e divulgatore informatico Salvatore Aranzulla e, alle ore 17, del matematico, scienziato e divulgatore Piergiorgio Odifreddi (live streaming sul sito Operazione Risorgimento Digitale, sui canali YouTube e Facebook).

Maestri d’Italia: tanti interventi al femminile

Chi ha detto che nuove tecnologie e digitale sono argomenti di stretta competenza maschile? Osservando il palinsesto di Maestri d’Italia si nota una cospicua presenza di donne, come per ribadire che la digitalizzazione riguarda tutte e tutti.

Nel corso di aprile e maggio sono intervenute diverse personalità eccellenti del panorama mondiale. Ad esempio la virologa Ilaria Capua ha intrapreso un viaggio per capire come si è generata la pandemia e quali sono le prospettive per il futuro. Francesca Cavallo, l’autrice dei bestseller “Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli”, ha spiegato ai ragazzi il potere delle storie nei processi di trasformazione della realtà.

Nelle settimane precedenti sono salite in cattedra l’astrofisica Patrizia Caraveo e l’architetta spaziale Valentina Sumini che hanno cercato soluzioni per mettere in sicurezza la navicella spaziale che ci ospita ormai da millenni: il Pianeta Terra, messo alla prova dal virus. Rita Cucchiara, direttrice del Laboratorio di intelligenza artificiale Cini di Unimore, ha poi parlato dell’importanza dell’Intelligenza Artificiale nella vita di tutti i giorni. Tale tecnologia sarà in grado di rendere sempre più sicura la permanenza dell’uomo sulla Terra, intervenendo anche nei più piccoli e semplici momenti della quotidianità?

Accanto a queste donne della scienza, sono intervenuti anche tanti uomini, tra cui Carlo Ratti, Gianrico Carofiglio, Stefano Mancuso, Massimo Recalcati, Carlo Cottarelli, Italo Rota, Roberto Burioni e altri

Tutti gli interventi possono essere seguiti sul sito Operazione Risorgimento Digitale e sui canali Youtube e Facebook, ma anche sulle piattaforme didattiche on demand che hanno aderito al progetto (Cisco, Google, IBM e WeSchool). Il palinsesto completo e aggiornato è disponibile sul sito web ufficiale dell’iniziativa: è un’occasione unica per sviluppare nuove competenze in base alle proprie necessità e trasformare il digitale in un’opportunità di rinascita e ripartenza.

Risorgimento Digitale non si ferma: la scuola online Maestri d’Italia

Operazione Risorgimento Digitale nasce il 28 ottobre 2019 in occasione dell’Internet Safe Day. Nei primi mesi prevede un tour itinerante con una serie di corsi di formazione e attività divulgative in piazza per i cittadini, le imprese e alle amministrazioni locali. Il tour parte, non a caso, da Marsala, piccolo comune siciliano simbolo del Risorgimento d’Italia. Nei primi 100 giorni, tocca tante città della Sicilia e della Calabria, prediligendo quelle con una popolazione compresa tra i 10mila e i 60mila abitanti.

Risorgimento Digitale ha saputo reinventarsi durante l’emergenza covid-19, e lo ha fatto proprio grazie all’uso intelligente della rete. Ha supportato fin dal primo giorno i bisogni dei cittadini costretti all’isolamento domestico: ha diffuso tablet e dispositivi negli ospedali e nelle carceri per garantire il contatto con i familiari, ha collaborato con piattaforme di didattica online e soprattutto ha continuato a diffondere la cultura del digitale.

Facendo di necessità virtù, sono nati alcuni progetti: oltre a Edutainment pensato per i bambini, e Master Class rivolto a insegnanti e professionisti, è stata organizzata una vera e propria scuola online chiamata Maestri d’Italia. Il progetto lanciato l’11 aprile 2020 è un’occasione unica per acquisire nuove competenze e confrontarsi su temi chiave del momento proprio grazie all’uso di piattaforme digitali gratuite e interattive.

In collaborazione con TIM

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maestri d’Italia, un palinsesto ricco di voci femminili nella più g...