Cara Bulla, questa mia lettera è per te

Flavia Marchini è la ragazzina, vittima di bullismo, da cui tutti dovremmo prendere esempio

Ha soli 11 anni, Flavia Marchini, ma la sua maturità la fa apparire al mondo intero una ragazzina che ha compreso il valore dell’amore, l’unico sentimento in grado di porre fine alla violenza.

Perché è stato proprio con l’amore che questa ragazza di Cremona ha deciso di rispondere al bullismo e alla sua coetanea che da tempo le rivolge insulti e intimidazioni. Così Flavia ha scritto una lettera alla sua bulla per perdonarla e per dirle che tutto quello che ha fatto, fino a questo momento, non ha annullato la sua forza di vivere.

“Sono passati tanti mesi e non l’hai ancora capito? Io non reagisco! Non reagisco alla violenza con altra violenza, verbale o fisica che sia…” scrive la Marchini nella lettera indirizzata alla ragazza che da mesi le rivolge diverse percosse.
Il testo di Flavia è stato diffuso dai quotidiani di Cremona affinché tutte le giovani vittime di bullismo possano seguire l’esempio della studentessa. Denunciare e non arrendersi sono le due cose da fare perché nessuno può rovinare la vita del prossimo.

“Cara bulla, volevo solo farti sapere che MAI, MAI, MAI riuscirai a spegnere la mia luce e la mia voglia di vivere. MAI! E se mai lo vorrai, io sono qui” insiste Flavia sulla lettera dimostrando un coraggio che dovrebbe essere di esempio per tutto.
A soli 11 anni questa ragazzina ha dichiarato di essere vittima di bullismo e poi ha perdonato la sua bulla.

Il prefetto di Cremona ha ricevuto Flavia per ringraziarla del suo atto invitando le altre vittime a seguire il suo esempio. È proprio lei che insegna che gli atti di bullismo non devono, non possono piegarci ma rafforzarci.

L’amore vince su tutto e questa lezione oggi ci è arrivata da una giovane ragazza che ha smesso da mesi di vivere gli anni della sua adolescenza nella più totale spensieratezza. Dall’inizio dell’anno scolastico, infatti, un’altra studentessa la minaccia e la percuote attraverso atti di violenza fisica e verbale e nonostante l’iniziale spavento e la paura di non sapere come gestire la situazione, Flavia ha deciso di reagire.

Di lei sono tutti orgogliosi: la mamma Federica e la famiglia, gli amici, i compagni di classe e l’intera città che ha diffuso la lettera della Marchini affinché diventi un modello da seguire. Un esempio, quello dell’amore che vince su ogni cosa, che speriamo possa seguire anche la giovane bulla a cui è indirizzata la lettera di Flavia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cara Bulla, questa mia lettera è per te