La storia del piccolo Noah ti farà superare qualsiasi difficoltà

Guarire dal cancro è possibile. Ne è la prova lampante la storia del piccolo Noah, che è riuscito a sconfiggere un'aggressiva forma di leucemia diventando un esempio

Per guarire dal cancro non servono solo tantissimi medicinali e attrezzature mediche ma, anche un sorriso e tanta Fede. È questo che appare chiaro leggendo la storia di Noah, un bambino che nel suo piccolo ha vinto una grande battaglia. Come dice anche il ragazzo, la sua vita è una prova del fatto che non ci si deve mai arrendere al destino. Anche se alla fine ci aspetta la morte bisogna comunque credere, lottare e cercare di sopravvivere. Aggrappandosi all’amore dei propri cari, non si può mai cedere alla malattia.

Nel caso in cui qualcuno stia cercando di guarire dal cancro proprio in questi attimi, leggere la storia del bambino che questa battaglia l’ha vinta, non può che dare una spinta al morale. Leggere di qualcuno che è riuscito a guarire dal cancro, potrebbe far rinascere la speranza di vivere. Potrebbe aiutare il malato ad aggrapparsi all’amore, così necessario per non spegnersi, per tenere gli occhi aperti e continuare ad amare. Se Noah è riuscito, possono riuscire anche gli altri a vincere le loro battaglie.

Quando Noah aveva solo 4 anni, gli fu diagnosticata un’aggressiva e rara forma di leucemia. La medicina tradizionale è impotente contro questa malattia, che nel tempo può solo peggiorare. Le possibilità di sopravvivere del bambino erano 50/50. Un po’ come lanciare una monetina: se esce croce si muore; ma, se esce testa, si continua a vivere. Guardando a quel 50% di possibilità come a una salvezza, Noah e la squadra di medici che lo assistevano hanno dato il via a un intenso trattamento, con inclusi la chemioterapia, mesi di ospedalizzazione e il trapianto del midollo osseo.

Nonostante i molti ostacoli, il team non si è mai arreso continuando a lottare. Lo stesso ha fatto anche il bambino. E alla fine ce l’ha fatta. Oggi Noah è un bambino di 7 anni, libero dal cancro e con dei grandi sogni nel cassetto. Con la sua esperienza vittoriosa, ha trasformato la propria malattia in una testimonianza d’aiuto per gli altri. Come afferma anche lo stesso ragazzo, egli vorrebbe cambiare la flebile speranza delle persone in una solida Fede. Una Fede nella vittoria finale, di quelle che aiutano a superare il dolore, le peripezie e le difficoltà. Sopratutto, però, Noah vorrebbe che anche quelli costretti al letto d’ospedale sorridessero. Un po’ come faceva anche lui quando era ancora malato. Un po’ come Noah fa anche oggi, ormai libero dalla leucemia.

La storia del piccolo Noah ti farà superare qualsiasi difficolt...