La moda incontra i diritti umani. Il regalo solidale che salva le vite

Una bella iniziativa per dire "stop" alle morti in mare e sostenere Mediterranea Saving Humans

Viviamo in una società in cui odio e razzismo sono all’ordine del giorno, soprattutto nei confronti di coloro che sono più sfortunati di noi e che scappano dalla loro terra, e dalla propria famiglia, con la speranza di una vita migliore altrove. Quante volte ci capita di sentire parole di intolleranza nei confronti dei migranti che, periodicamente, affrontano viaggi in condizioni spesso disumane per giungere nel nostro Paese? Siamo davvero così noi italiani?

Tanti sono coloro che, purtroppo, non arrivano a toccare i nostri confini e trovano la morte in mare. In questo periodo storico, son sempre più numerosi gli uomini e le donne che si impegnano per tenere viva la speranza. Alcuni sono attivi nell’accoglienza dei migranti, altri hanno bisogno anche del nostro aiuto.

A tale proposito è nata T/WINS – Magliette senza frontiere, la prima linea di t-shirt gemelle e sostenibili realizzate in supporto di Mediterranea Saving Humans, la piattaforma della società civile italiana impegnata nel Mediterraneo per denunciare le violazioni dei diritti umani senza sottrarsi all’obbligo di salvare vite.

maglietta-solidale

T/WINS – Magliette senza frontiere – fonte: Ufficio Stampa

L’iniziativa coniuga comunicazione, moda e impegno sociale. 10 personaggi famosi hanno incontrato i loro gemelli per dire “stop” alle morti in mare, e hanno preso parte al progetto realizzando magliette solidali composte da “coppie” di t-shirt regalate da persone distanti per motivi di lavoro e collocazione geografica, ma gemelle nel cuore e nei valori.

T/WINS – Magliette senza frontiere sono quindi t-shirt dal grande valore simbolico. Ogni maglietta è realizzata a mano e creata per metà con le divise degli equipaggi di mare e di terra di Mediterranea Saving Humans, e per l’altra metà con quelle di personaggi pubblici che sostengono il loro operato.

Tra i volti più noti del mondo della musica e dello spettacolo, vi sono: Kasia Smutniak, Valeria Solarino, Diodato, Diego Passoni, Gianmarco Saurino, Lino Guanciale, Sandro Ruotolo, Senesi, SIO e Roy Paci. Tutti insieme si sono uniti per rispondere all’appello “Porti aperti, perché”.

Anche noi possiamo sostenere Mediterranea Saving Humans e il loro impegno, facendo a Natale un regalo solidale a noi e a nostri cari. Magari non cambieremo il mondo, ma possiamo provare a migliorare il nostro Paese e i nostri connazionali, dimostrandoci più solidali nei confronti di chi cerca un futuro migliore.

Siamo tutti essere umani, abbiamo tutti il diritto di vivere.

talent

Kasia Smutniak, Valeria Solarino, Lino Guanciale – fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La moda incontra i diritti umani. Il regalo solidale che salva le vite