La mamma è malata, lui a 11 anni impara a cucinare e apre un ristorante vegano

Dalle necessità possono nascere passioni e sogni, proprio come dimostra la storia di Omari

A volte da una necessità può nascere una passione, come dimostra la storia di Omari, ma è solo con la determinazione che si raggiungono i sogni. Omari McQueen è un bambino di 11 anni che quest’estate, ad agosto per l’esattezza, ha aperto un ristorante pop-up, ovvero temporaneo, di cucina vegana caraibica.

Il giovane ragazzo, da sempre appassionato di cucina, ha dovuto imparare anche per necessità. La madre soffre di emicranie paralizzanti che la costringono spesso a letto. Per questo motivo ha dovuto insegnare ai figli più grandi a cucinare da soli. Omari si è innamorato così tanto della cucina che non l’ha più lasciata, passando da quella di casa alla ristorazione.

Essendo diventato molto bravo a cucinare ha deciso di aprire un ristorante pop-up, tipologia molto diffusa all’estero che consiste nell’apertura di locali dove è possibile mangiare soltanto per un determinato periodo di tempo.

Omari ha aperto il suo ristorante, Dipalicious, dal 17 al 24 agosto 2019 a Boxpark a Croydon (nel Regno Unito), dopo essersi messo in contatto con il CEO del parco e averlo stupito con le sue incredibili doti culinarie.

bambino-ristorante

Omari in cucina – fonte: Instagram

Cresciuto con una dieta a base di carne, come tutti i bambini, Omari ha deciso di diventare vegano dopo aver preso visione di alcuni video che circolano sul web. Per questo il ristorante da lui aperto serviva soltanto cibi 100% vegetali, combinando perfettamente i sapori tradizionali della cucina caraibica con quella vegana.

Ad aiutarlo durante quella settimana da chef è stata presente tutta la sua famiglia, che ha eseguito gli ordini impartiti dal piccolo capo.

Le sue ricette, che mostra sul suo canale YouTube già da quando aveva 8 anni, hanno riscosso un grande successo. Negli anni, infatti, il giovane ragazzo ha vinto diversi premi per i suoi piatti, in particolare per le salse.

Il sogno di Omari è quello di aprire un ristorante permanente, un’impresa al momento difficile poiché la sua famiglia ha 6 figli e poche disponibilità economiche. Per questo motivo è stata aperta una pagina crowdfunding per aiutarlo a realizzare il suo desiderio. In alternativa potrebbe prendere un autobus (suo padre è autista) che vada in giro per Londra e tutto il Regno Unito servendo le sue specialità. Noi glielo auguriamo con tutto il cuore.

bambino-ristorante-vegano

Omari nel suo ristorante pop-up – fonte: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La mamma è malata, lui a 11 anni impara a cucinare e apre un ristoran...