In ospedale cercano donatori di coccole per neonati

Avete tanto amore da dare e vi piacciono i bambini? Allora potete diventare dei donatori di coccole per neonati

Nessuno più dei neonati ha bisogno di affetto, di sentirsi protetto e amato. Per questo gli ospedali sono sempre in cerca di donatori di coccole.

In Italia l’idea nasce dalla storia di Irene Settanta, una giovane donna morta a causa di un’emorragia mentre portava in grembo la sua bambina. La piccola Emma, grazie all’intervento dei medici, è nata alla 32esima settimana e ha trascorso moltissimo tempo in ospedale senza la mamma. Dalla sua esperienza è nata l’idea di un’associazione – Le coccole di mamma Irene – che ha come obiettivo quello di fornire supporto, amore e tenerezza ai bambini che, a causa di vari motivi, sono soli.

L’iniziativa ha portato alla creazione di numerosi corsi che si svolgono all’interno degli ospedali e che aiutano i volontari ad imparare come rapportarsi con i neonati. L’ultimo inizierà a breve presso l’ospedale Maria Vittoria di Torino, dove, a partire dal 9 ottobre, inizieranno le lezioni, che si concluderanno il prossimo 6 novembre.

I bambini appena nati hanno bisogno di cure, ma soprattutto di affetto. Il contatto corporeo e la relazione con una persona che li coccoli, sono fondamentali per consentire una crescita sana ed equilibrata. Recenti studi pediatrici hanno dimostrato che, in condizioni di privazione affettiva, i neonati possono andare incontro a danni gravissimi dal punto di vista del linguaggio e dello sviluppo mentale. A subire problemi è anche l’aspetto motorio e la capacità di relazionarsi. 

Non solo: secondo una ricerca compiuta dalla dottoressa Renè Spitz, il 60% dei bambini che non ricevono affetto e amore, tendono a morire nei primi due anni di vita, anche se hanno ricevuto un’adeguata alimentazione, cure cliniche e igieniche. Gli studi sul tema sono ancora all’inizio, ma i risultati mostrano come i neonati abbiano prima di tutto bisogno di coccole.

Proprio per questo negli Stati Uniti, gli ospedali hanno iniziato a reclutare volontari per prendersi cura dei neonati abbandonati. Dopo un’accurata formazione e selezione, queste persone coccolano i piccoli, scattano loro foto che gli regaleranno quando saranno grandi, li aiutano a scoprire il mondo e si prendono cura di loro dal punto di vista emotivo.

In ospedale cercano donatori di coccole per neonati