Brescia, un cinema per i bimbi in ospedale

Una sala cinematografica nel reparto di pediatria dell’Ospedale civile. L’iniziativa della “Fondazione Emanuela Quilleri-Onlus la vita di un sorriso”

cinema-ospedale-civile-brescia-1217Una sala cinematografica al reparto di pediatria dell’Ospedale civile, tra il «cubo bianco» e il blocco di day hospital e ambulatori.

L’iniziativa è partita dalla Fondazione Emanuela Quilleri-Onlus la vita di un sorriso, intitolata alla moglie e presieduta da Davide Quilleri, erede di una dinastia di imprenditori da 110 anni nel cinema.

Dice Quilleri, nel presentare l’iniziativa:

Ho pensato alla persona speciale a cui è dedicata e ai bambini meno fortunati. Dai bresciani ho ricevuto tanto era ora di restituire. Dopo tante sale, ora mi aspetta la più difficile della mia vita, sogno una sala vuota per mancanza di bambini ammalati

Tra poltrone, spazi riservati a carrozzelle e lettini, la sala dedicata ai bambini – circa 140 metri quadrati – avrà una capienza di 50 posti tra poltrone, spazi per carrozzelle e lettini e l’inaugurazione entro l’anno è l’obiettivo di Quilleri.

Costo dell’iniziativa 300 mila euro, dalla Fondazione Quilleri e dal contributo di Ida Lanfranchi attraverso il Fondo Memoriale Gaetano e Tina Lanfranchi, costituito da anni presso la Fondazione Comunità Bresciana.

Il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, ha detto

È un sogno diventato possibile, che cambia la vita di tanti bambini». Ed è stato possibile grazie alla sinergia positiva tra privato e pubblico. Un’anteprima assoluta, un esperimento che può riflettersi su altre strutture

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brescia, un cinema per i bimbi in ospedale