Distrutta la bici della prof: lo splendido gesto di due giovani alunni

Dalla delusione alla commozione in pochi giorni. Una professoressa ricevere un regalo davvero emozionante dai propri allievi

L’amara scoperta e poi la gioia incontenibile, una professore riceve una “nuova” bicicletta dai propri alunni affezionati.

Negli ultimi anni il mondo della scuola ci ha spesso offerto immagini negative, tra atti di bullismo, mancanza totale di rispetto e scontri tra genitori e insegnanti. La speranza viene però di colpo ridestata da storie come quella di Poggio Rusco, un paesino di appena 6mila abitanti nel cuore della Pianura Padana. Si parla di una professoressa precaria, Ramona Cervelli, e della sua bicicletta, portata in stazione tre anni fa. Tante ne ha viste e vissute, soprattutto nei mesi in cui la sua proprietaria si era trasferita in un’altra sede, dove non le sarebbe servita. Da settembre scorso ha invece ripreso a pedalare con regolarità.

Ogni anno la prof scopre dove verrà assegnata e in questa fase le tocca prendere ogni mattina il treno da Bologna, dove vive, per poi pedalare per un chilometro circa a bordo della sua fidata compagna a due ruote, così da raggiungere l’Istituto comprensivo di Poggio Rusco. Nei primi giorni di febbraio però l’amara scoperta. La sua bici, legata come al solito alla stazione, è stata vittima di un attacco tanto violento quanto privo di senso. Impossibile scoprirne i responsabili ma la magia di questa storia inizia proprio da qui, da questa disavventura.

Qualcuno voleva “divertirsi”, incurante degli effetti. La vita degli altri non interessa, soprattutto quando si è annoiati e a caccia di modi infantili per trascorrere il tempo: “Era impossibile utilizzarla ma non me la sono sentita di buttarla. – ha raccontato alla Gazzetta di Mantova – Ho tolto soltanto il catenaccio, lasciandola libera di tornare a nuova vita, qualora qualcuno ne fosse stato interessato”.

Dopo qualche giorno eccola svanire nel nulla. Qualcuno voleva di fatto recuperarla, ridonandole la dignità perduta, con il solo scopo però di restituirla alla sua dolce proprietaria. Si tratta di una coppia di giovani studenti di terza media, Lorenzo Oliani e Riccardo Bergamini, che a 13 anni hanno deciso di rimboccarsi le maniche e fare alla propria professoressa un regalo indimenticabile.

I due si sono cimentati in una riparazione fai da te nel giardino di casa. È qualcosa che fanno abitualmente e infatti, fin dal primo momento, avevano annunciato le proprie intenzioni alla professoressa, la quale però non ci aveva creduto. Grande dunque lo stupore nel ritrovarla propria fedele compagna, con le ruote integre e un parafango blu luccicante. La speranza in un mondo migliore non è nei grandi gesti ma nelle piccole carezze all’animo che bambini del genere sanno ancora regalare.

Distrutta la bici della prof: lo splendido gesto di due giovani a...