La placenta, ecco gli usi più strani

La sua funzione principale è quella di fornire al feto alimenti e ossigeno duranta la gravidanza

La placenta è un organo fondamentale. La sua funzione principale è quella di fornire al feto alimenti e ossigeno durante la gravidanza e al tempo stesso di rimuovere ciò di cui il nascituro non ha bisogno. Al momento della nascita la placenta si stacca dalla mucosa uterina e viene espulsa. Ma per alcune mamme riveste un’importanza tale che la conservano e la usano nei modi più bizzarri.

Sembra che la placenta sia ricca di vitamina B12 e ferro e aiuti a prevenire la depressione post partum. Ingerire la placenta, quindi, potrebbe dare un qualche supporto psicologico alle mamme depresse. Per le donne che non riescono a superare la separazione dal proprio bambino potrebbe essere un modo per recuperare inconsciamente quanto perduto con il parto.

Le proprietà benefiche della placenta si palesano anche a livello estetico. Sembra che sia un perfetto rimedio contro le rughe e quindi viene usata come ingrediente base per alcune creme e cosmetici. Poiché gli ormoni in essa contenuti hanno anche effetti sulla crescita dei capelli, la placenta viene usata anche per produrre shampoo e lozioni cutanee.

La placenta, ecco gli usi più strani