Matteo Renzi: “Mia moglie Agnese non mi ha ancora perdonato per quel volo di Stato”

Il leader del Pd svela al magazine Chi alcuni retroscena della sua vita coniugale. E racconta di quanto fondamentale sia stato il supporto di sua moglie

Agnese e Matteo Renzi sono una coppia molto unita. Lo hanno dimostrato più volte quando il leader del Pd era premier. L’ex first lady gli è sempre stata accanto con discrezione ma anche con molta determinazione. Lo ha sempre seguito nelle sue scelte e lo ha sostenuto nella decisione di lasciare l’incarico alla presidenza del consiglio. Dal canto suo, lui si è mostrato un grande romantico, come quando l’ha portata in un ristorante esclusivo per festeggiare il suo compleanno.

Ora Renzi ha confessato alcuni retroscena della loro vita di coppia al settimanale Chi, svelando quanto Agnese lo influenzi.

Mia moglie Agnese è la mia forza. Nei mille giorni che ho trascorso al governo è stata una presenza costante e discreta, che mi ha accompagnato anche nelle fatiche, nelle tante difficoltà.

Il magazine riporta alcune anticipazioni del libro scritto dall’ex presidente del consiglio, dove si scopre che Matteo e Agnese qualche volta litigano. Come quando la Landini lo ha rimproverato per aver usato l’aereo di Stato per andare a sciare:

Agnese c’è anche quando litighiamo. Per esempio, non mi perdona il fatto di aver preso l’aereo di Stato per andare a sciare ad Aosta, dove trascorro il primo capodanno da premier. Tutto perfettamente legittimo, anzi previsto dal protocollo di sicurezza. Ma dall’anno dopo le vacanze sulla neve si fanno partendo in macchina, “oppure te le fai da solo: perché io non voglio dover sopportare polemiche assurde per colpa tua”.

Si sa che grandi donne, fanno grandi gli uomini.

Matteo Renzi: “Mia moglie Agnese non mi ha ancora perdonato per quel volo di Stato”
Matteo Renzi: “Mia moglie Agnese non mi ha ancora perdonato per ...