Belen nella bufera: “Lavoro in Italia perché in Argentina ci sono troppe belle ragazze”. Lei si difende così

Le parole di Belen a "Chi ha incastrato Peter Pan?" hanno scatenato la polemica e lei si è difesa così

Belen Rodriguez è finita nuovamente nella bufera, tutto a causa di una frase pronunciata in tv, in cui affermava di lavorare in Italia perché in Argentina ci sono troppe belle ragazze e lì nessuno l’avrebbe mai notata. Parole che hanno scatenato l’ira del web e di chi l’ha accusata di reputare le donne italiane “brutte” e “inferiori a lei”. La showgirl argentina è stata ospite del programma “Chi ha incastrato Peter Pan?”, durante il quale ha dovuto rispondere alle domande fatte dai piccoli protagonisti dello show. Fra i tanti quesiti posti dai bambini anche qualcuno riguardante la sua terra d’origine: “Perché te ne sei andata dall’Argentina?” ha chiesto uno dei bimbi.

La risposta di Belen non si è fatta attendere. “Lavoro in Italia perché in Argentina ci sono troppe belle donne e quindi non mi volevano” ha confessato l’ex moglie di Stefano De Martino. “Guarda che in Italia abbiamo donne bellissime” ha replicato Paolo Bonolis, forse resosi conto della gaffe. “Certo, noi infatti in Argentina avevamo il calendario di Monica Bellucci – ha aggiunto Belen -. Però lì sarei stata scontata”.

Le parole della showgirl non sono andate giù a tantissime persone e, mentre la polemica infiamma il web, la Rodriguez ha pubblicato su Instagram un post per difendersi dalle accuse. “Tranquilli sono abituata – ha esordito Belen -, se nevica è colpa mia, se c’è un terremoto pure, se cade un albero sulla strada e perché ho parcheggiato male la macchina, se ce lo tsunami è perché guidavo una barca in costume è questo ha scatenato le onde… fa niente mi faccio una bella risata, ma leggere dei titoli dove io denigro le donne italiane anche no! Mia nonna era italiana, quindi ci mancherebbe! Nessuno ha parlato dell’Italia. Mi è stato chiesto da un bambino perché sono andata via dalla Argentina, e siccome mi risultava noioso e complicato raccontare a un piccolino della crisi economica, del fatto che spesso le proprie terre del cuore ci deludono perché non ci danno la possibilità di crescere, ho smorzato i toni della risposta dicendo che c’erano troppe belle donne e non mi calcolavano”.

“Anche se è stata una battuta – ha chiarito Belen -, non nego che nel Sudamerica ci sia una grande concentrazione di ragazze belle (manco fosse un peccato), come dall’altro canto ci sono in Italia, ma una affermazione non cancella l’altra. Quindi – ha concluso la fidanzata di Andrea Iannone – persone e giornalisti che invece di apprezzare un tenero momento si mettono a scrivere st*****te e false illazioni sulla mia persona, dovrebbero dare l’esempio e far capire che per scrivere qualcosa che abbia risonanza non per forza deve essere deleterio e poco costruttivo. Un bacio Belén, e adesso continuate pure, ho detto la mia”.

Belen nella bufera: “Lavoro in Italia perché in Argentina ci sono troppe belle ragazze”. Lei si difende così
Belen nella bufera: “Lavoro in Italia perché in Argentina ci so...