Alba Parietti: “Amore ossessivo, mi ha salvato uno psichiatra”

Una fase di fragilità psicologica che ha favorito una caduta in dipendenze e manie, l’incontro con un uomo inaffidabile: un mix fatale che ha portato Alba Parietti a essere travolta da una vera e propria ossessione d’amore. Niente di romantico, ma una vera e propria patologia che ha richiesto l’intervento di uno psichiatra per uscire dal tunnel della dipendenza.
Lo confessa la conduttrice al mensile "Ok Salute": nonostante la relazione sia durata, tra alti e bassi, poco meno di 12 mesi, per un paio d’anni sono rimasta ossessionata da lui. Senza alcun motivo lo ritenevo un amante unico e straordinario: quanto più era sfuggente, tanto più il desiderio cresceva e si impossessava di me. Mi creava l’effetto della droga: non provavo più soltanto un piacere fisico e mentale nei suoi confronti, quanto piuttosto un bisogno impellente e incontrastabile di fare l’amore con lui." L’unico effetto positivo? Un forte dimagrimento, dovuto alla perdita di appetito. In compenso, la relazione era un vero e proprio incubo, tra fughe e inseguimenti dell’amante sfuggente e poco innamorato.
Finalmente poi, il percorso di analisi dallo psichiatra: "Ho capito che il suo continuo cercarmi non era un segno di amore verso di me, bensì la prova che non riuscisse a vivere senza la costante approvazione degli altri. Voleva semplicemente essere sicuro che io fossi ancora innamorata di lui". Insomma, un vero e proprio narcisista. In ogni caso, è tutta acqua passata: "Quando mi capita di incontrarlo non mi fa più nessun effetto e al pensiero di quel periodo mi viene quasi da ridere".

Alba Parietti: “Amore ossessivo, mi ha salvato uno psichiatra...