Risparmiare con l’usato: dall’auto alla spesa, il risparmio è assicurato

Acquistare oggetti usati ti permette di risparmiare oltre la metà rispetto al prezzo di vendita. E spesso si possono fare ottimi affari!

Dimmicosacerchi.it

L'ESPERTO RISPONDE Dimmicosacerchi.it Esperta di risparmio Consigli e curiosità? Invia la tua domanda

Quanto si può risparmiare (o guadagnare) vendendo oggetti usati? Cosa si può vendere? Il sistema funziona veramente? Ce ne parla Simona, autrice del Blog dedicato al mondo del risparmio DimmiCosaCerchi.it

L’acquisto o la vendita dell’usato rappresenta uno dei modi migliori per risparmiare sulla spesa e dare una seconda vita ad oggetti o beni che non usiamo più.  Ma come sfruttare al meglio queste opportunità? Come vendere o comprare di seconda mano in maniera sicura? Vediamolo insieme!

Risparmiare con l’usato: il boom dei mercatini

Negli ultimi anni l’esigenza di risparmiare sulla spesa è diventata ormai sempre più reale e concreta. Per questo abbiamo assistito ad un ritorno al successo dei mercatini dell’usato e delle pulci, attraverso i quali vendere e comprare oggetti di seconda mano.

In questi negozi o bancarelle è possibile trovare una buona quantità di vestiti, oggetti, giocattoli, mobili e altri beni di varia tipologia usati, ma rigorosamente controllati prima della vendita.

Ricorrere all’acquisto presso questi negozietti o bancarelle rappresenta un ottimo modo per riuscire ad aggiudicarsi beni, anche di marca, ad un prezzo ridotto fino al 50% rispetto al costo originario: ed a volte gli affari arrivano fino al 90%!

Vendere il proprio usato e realizzare una somma extra

Nei mercatini dell’usato potrai anche realizzare un piccolo guadagno extra vendendo gli oggetti che non utilizzi più, ma che sono ancora in buono stato.

Dal passeggino alla culla, dai vestiti che non ti stanno più sino ad arrivare ai giocattoli ed ai libri: tutto può trovare una nuova vita grazie a questi negozi specializzati nella compravendita di oggetti di seconda mano.

Se vuoi vendere qualcosa, ti basterà consegnarla all’esercente per ottenere una valutazione: una volta accettata verrà esposta e messa a disposizione dei futuri acquirenti. Quando sarà venduta potrai ritirare la somma che ti spetta secondo le modalità e i tempi previsti.

Gli annunci e i gruppi di scambio

Oltre ai mercatini dell’usato è possibile vendere il proprio usato anche attraverso annunci online. Sono moltissimi i siti che raccolgono le inserzioni degli utenti interessati alla vendita o all’acquisto di auto, mobili, beni di ogni tipo.

In questo caso occorre mettersi d’accordo con l’interessato tramite email o numero di telefono e fissare un incontro per definire i dettagli della transazione.

A tal proposito è possibile anche scambiare oggetti, ricorrendo alla forma più moderna del “baratto”. Negli ultimi anni sono nate diverse community dedicate a questa modalità di risparmio, che sta riscuotendo sempre più successo da parte degli utenti web. Puoi trovare questi gruppi inserendo il nome della tua città su Facebook: ne troverai sicuramente uno vicino a te.

Una volta entrata a far parte del gruppo, potrai inserire i tuoi annunci gratuiti di cerco/vendo/baratto/regalo. Ed iniziare fin da subito a risparmiare su tutto!

L’auto: risparmiare vendendo l’usato

Nel paragrafo precedente abbiamo accennato alla possibilità di vendere l’auto tramite i portali di raccolta degli annunci. In questo caso il proprietario e il futuro acquirente devono mettersi d’accordo tra loro per stabilire le modalità di consegna e i costi della voltura.

La tua auto usata, tuttavia, può aiutarti a risparmiare anche sull’acquisto di un veicolo nuovo. Rottamando l’usato tramite la concessionaria potrai ottenere interessanti sconti sul prezzo della tua macchina nuova.

Anche in questo caso la valutazione verrà effettuata dall’esercente e pattuita prima della transazione.

Dai vestiti, ai mobili, dai giocattoli ai molti oggetti che giacciono inutilizzati nei nostri cassetti o scaffali: tutto può essere venduto e trovare una seconda vita tra le mani di un’altra persona.

Oltre ad incentivare il riciclo ed evitare lo spreco, la compravendita dell’usato rappresenta un modo reale e concreto per risparmiare qualcosa e guadagnare un piccolo extra in maniera sicura. Probabilmente nella cantina, nel garage oppure in soffitta hai depositato numerosi oggetti che ormai non usi più. Approfittane per libertartene e raccimolare qualche euro. Potresti trovare presto un acquirente interessato proprio agli oggetti che stai conservando (e che non utilizzi).

Perchè non approfittarne?

Simona-Bondi

Dimmicosacerchi.it Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Risparmiare con l’usato: dall’auto alla spesa, il risparmi...