Rientro a scuola: come risparmiare sulle spese scolastiche

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Le spese per il rientro a scuola sono una nota dolente per ogni famiglia: per fortuna esistono diversi metodi che ci permettono di risparmiare sull’acquisto dei libri scolastici, sul materiale e la cancelleria per la scuola ed anche se nuovi capi di abbigliamento e grembiulini per i nostri figli.

Come risparmiare sul rientro a scuola? Ecco delle idee!

Una delle spese certamente più “imponenti” di settembre è proprio quella relativa all’acquisto dei libri di scuola: l’acquisto dei libri di testo può pesare per diverse centinaia di euro per ogni famiglia, per ogni figlio. Per fortuna, grazie ad alcune iniziative e promozioni, possiamo ottenere un notevole risparmio su questa spesa.

Risparmiare sui libri scolastici nuovi: per risparmiare sull’acquisto di nuovi libri di testo, puoi fare affidamento alle numerose promozioni offerte – ormai da qualche anno – da numerose catene di supermercati. Quasi tutte offrono la possibilità di prenotare i libri scolastici (anche online) restituendo un buono spesa che può arrivare ad un massimo del 30%. Per rendere meglio l’idea, su una spesa in libri di 100,00€ puoi ottenere un buono spesa fino a 30€. Non è moltissimo, ma trattandosi di 2 acquisti entrambi indispensabili si tratta di un ottimo sistema di risparmio.

Si chiama “Spendi e riprendi sui libri scolastici” e ti permette di ottenere vantaggi risparmiando successivamente sulla tua abituale spesa al supermercato.

Le offerte non si limitano all’acquisto dei soli libri. Promozioni simili sono attive anche per l’acquisto di materiale scolastico come cancelleria, zaini, quaderni, astucci e prodotti simili. Al momento offrono questo tipo di iniziative i supermercati Conad (che rimborsano 10€ ogni 10€ di spesa in materiale scolastico, ma solo se aderenti alla promozione!) ed i supermercati Carrefour (che rimborsano il 30% sull’acquisto degli zaini per la scuola).

Risparmiare sui libri scolastici usati: non devi necessariamente acquistare dei libri nuovi. Molti istituti scolastici offrono ai genitori la possibilità di utilizzare dei libri usati e di riscattarli (o restituirli) al termine dell’anno scolastico. Informati subito presso l’istituto scolastico di tuo interesse: potresti risparmiare davvero tantissimo!

Ad inizio anno, molti ex alunni vendono i libri di scuola che ormai non usano più: puoi trovare degli annunci (o inserirli tu se hai già la lista dei libri che ti servono) nei mercatini online come i gruppi Facebook della tua città, oppure trovare gli alunni che vendono i libri direttamente fuori dalla scuola.

Oltre all’acquisto del materiale scolastico, potresti aver bisogno di acquistare abbigliamento, scarpe e grembiulini: questo è il periodo delle vendite “Back to school” come questa, che ti permette di acquistare dei prodotti dedicati al rientro a scuola ricevendo in cambio dei buoni spesa successivi per un importo fino a 30,00€.

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Rientro a scuola: come risparmiare sulle spese scolastiche