Scambisti: come funziona e perché piace lo scambio di coppia

Chi pratica (o vorrebbe praticare) cerca trasgressione o una soluzione alla solita routine della coppia.

Chi solo all’idea prova schifo e ribrezzo, dice un fermo no allo scambismo per questioni di rispetto e gelosia. Chi pratica (o vorrebbe praticare) invece cerca trasgressione o una soluzione alla solita routine della coppia, un tentativo per riaccendere la scintilla della passione. Un “gioco”, come lo chiamano gli scambisti stessi, che si può definire un tradimento consapevole, puramente a scopo sessuale, senza coinvolgimenti sentimentali. Ci sono coppie che si concedono il vizietto nel weekend, quelle che lo fanno una volta all’anno. La cosa più importante, raccomanda chi sta nel giro, è la volontà di entrambi: se c’è una parte che si impone si perde lo spirito del “divertimento” e diventa una violenza. Ma c’è pure il rischio che diventi una dipendenza.

Racconta Roberto: «Chi ha frequentato qualche privé si sarà reso conto che non è poi il porcile di cui si dice tanto. Io e mia moglie ci siamo andati per curiosità inizialmente… Comunque noi pensiamo sia un gioco per adulti e secondo noi ci deve essere un legame forte se non si entra nemmeno». Il club privé non è l’unica strada. C’è chi ha coinvolto gli amici. Racconta un uomo: «Ultimamente siamo riusciti a coinvolgere una coppia amica con cui parlavamo spesso dell’argomento, prima giocando con delle battute ambigue e poi invece più seriamente… Così domenica ci siamo ritrovati nella loro casa del mare con un bel carico di aspettative.
Lunedì il marito mi ha chiamato al lavoro sperticandosi in ringraziamenti e aggiungendo che la moglie insiste per rivederci. Noi però cercheremo di far passare un po’ di tempo perché teniamo soprattutto alla loro amicizia. Non vogliamo bruciare la passione ma semmai far crescere l’eccitazione nell’attesa. Sta di fatto però che la moglie del nostro amico, che prima era la più restia, adesso è quella più entusiasta».

Ecco invece il parere di una donna scambista: «Dalla mia esperienza posso dire che di regola sono i maschietti che spingono le riluttanti mogli, ma appena poi cominciano gli uomini perdono il controllo della situazione e il “gioco” passa di mano. Poi subentrano diverse variabili, se la coppia non è più che salda il gioco diventa pericoloso per la stabilità della stessa. Ci sono molte coppie che cominciano per vedere di salvare il proprio rapporto? Noi ci amiamo molto ed il gioco è solo trasgressione pura, che però finisce lì». «Il mio sospetto è che questo gioco possa trasformarsi in una sorta di droga da cui è difficile staccarsi. Ripeto, per me, se fatto con le persone giuste è un gioco meraviglioso. Però forse sono le impressioni delle prime volte, poi magari diventa la normalità», dice Masha. Qualcuno paragona lo scambiamo alla prostituzione. Chi lo pratica, come Peter, ribatte: «C’è ipocrisia, perché il 90% delle coppie si tradiscono, noi siamo più complici di voi e non abbiamo segreti anzi, realizziamo tutte le nostre fantasie. Vissuto come una cosa sporadica si può tranquillamente fare».

 

Scambisti: come funziona e perché piace lo scambio di coppia