Intelligenza sessuale: cos’è e come si misura

Coltivarla, allenarla, risvegliarla. C'è un libro a illuminarci il cammino

Nella vita ci vuole cervello. E anche nel sesso. Per fare impazzire il/la partner sotto le lenzuola tocca ricorrere all’intelligenza sessuale. Coltivarla, allenarla, risvegliarla. C’è un libro a illuminarci il cammino. Il professor Philip Martin McCaulay, laureato in matematica (i numeri attizzano, a quanto pare), ha scritto vari testi sugli argomenti più diversi, tipo “Come superare l’esame per agenti immobiliari”. E poi s’è cimentato in un tomo sul sesso: “Sex IQ Tests for Increasing Sexual Intelligence and Becoming a Sex Expert“. Ci sono pure i quiz, come un libro per la patente. Ma se l’effetto promesso è davvero quello di diventare dei maghi della ginnastica sotto coperta, tanto vale tentare.

Il librone contiene ben 500 domande, sui temi più disparati. Basta studiare per garantirsi (e garantire) orgasmi stellari. Gli argomenti dei questionari sono: la sessualità in generale, il rapporto completo, il sesso tantrico, l’orgasmo, l’eiaculazione in tutte le sue sfaccettature, il punto G questo sconosciuto, il sesso orale, la masturbazione, i sistemi riproduttivi maschile e femminile, la fertilità, la gravidanza, i preservativi, il sesso nella terza età e altre amenità prettamente tecniche. Una volta letto il libro e risposto a tutte le 500 domande, non si può non essere degli esperti.

L’autore ha sviluppato un metodo per misurare il quoziente di intelligenza sessuale: si moltiplica la percentuale di risposte corrette, su un campione di 50 domande, per 200. Un risultato del 50% (cioè 25 risposte corrette su 50) dà un totale di 100, che è considerato un punteggio medio. Insomma, non sei una schiappa ma puoi migliorare. Un risultato del 70% (cioè 35 risposte corrette su 50) dà un totale di 140, che per l’autore significa essere delle specie di geni del sesso. Dei guru. Certo, bisogna vedere se tanta teoria corrisponde ad altrettanta pratica. Uno bravo sui libri è anche bravo a letto?

Intelligenza sessuale: cos’è e come si misura