Fare l’amore in acqua è bello (ma ci sono delle controindicazioni)

Fare l'amore in acqua è bellissimo, ma ha anche diverse controindicazioni che ogni donna dovrebbe conoscere

Fare l’amore in acqua è bellissimo e molto romantico, ma presenta anche qualche controindicazione che pochi conoscono. Chi ha sperimentato il sesso al mare oppure in piscina sa come questa sia un’esperienza unica. Merito dell’acqua che, grazie alla sua densità, rende i corpi più leggeri, facilita i movimenti e aumenta l’eccitazione. Fra le onde vi sentirete più sensuali e pronte a sbizzarrirvi, muoversi sarà semplicissimo e anche acrobazie che prima vi sembravano impossibili diventeranno semplici.

Nonostante fare l’amore in acqua sia piuttosto eccitante, ci sono diverse controindicazioni. Prima di tutto per quanto riguarda bruciori, fastidi e infezioni, che in queste situazioni sono in agguato. La piscina e il mare infatti spesso sono un luogo in cui prolificano batteri e germi che possono provocare infezioni gastrointestinali e respiratorie. Bisogna  fare molta attenzione anche agli Enterococchi e all’Escherichia coli, due batteri che possono provocare vari fastidi e che si trovano spesso in luoghi umidi e poco puliti.

Molte donne inoltre sono convinte che facendo sesso in acqua sia più facile non rimanere incinta. In realtà non è assolutamente così e il rapporto, anche se consumato al mare o in piscina, può comunque portare ad una gravidanza come se facessimo l’amore in qualsiasi altro luogo. Per questo motivo è sempre meglio utilizzare il preservativo, facendo attenzione ad indossarlo prima di entrare in acqua e assicurandosi, durante i volteggi fra le onde, che non si sfili. Le case produttrici infatti non testano il prodotto in simili condizioni, per questo motivo non ne garantiscono l’efficacia in mare e nelle piscine.

Infine un altro aspetto che non deve essere sottovalutato è il fatto che, fare sesso in pubblico, potrebbe costituire reato. In diversi paesi infatti si rischiano multe se non l’arresto. In Croazia, Turchia e Austria il sesso in pubblico viene multato con sanzioni a partire da 300 euro, Grecia, Egitto e Danimarca si rischia addirittura il carcere, mentre in Italia le pene vanno da tre mesi sino a tre anni. Assicuratevi quindi di trovare un luogo che sia isolato e lontano da occhi indiscreti per lasciarvi andare alle vostre effusioni.

Fare l’amore in acqua è bello (ma ci sono delle controindicazioni)