Gli scienziati scoprono il segreto della felicità: essere nudi

Una ricerca inglese dimostra che chi pratica il naturismo è più soddisfatto del proprio corpo e della propria esistenza

Gli scienziati rivelano che la nudità potrebbe essere la chiave della felicità e del benessere. I ricercatori hanno scoperto che le persone che praticano il nudismo stanno meglio con se stesse e accettano più facilmente il loro corpo e in generale la loro vita.

Come sostiene il dottor Keon West dell’Università di Londra afferma che i naturisti lo sostengono da tempo, ma ancora mancava un’indagine scientifica che provasse la correttezza di queste tesi.

Ora, grazie a una prima serie di studi condotti su 850 persone, si è dimostrato che i soggetti che praticano il nudismo hanno un’immagine positiva del loro corpo e sono più felici. Successivamente, i ricercatori hanno fatto un’analisi dello stato psicologico dei partecipanti a due eventi per naturisti che si sono svolti in Gran Bretagna. Le persone coinvolte hanno dimostrato di avere una grande autostima e si sono dette soddisfatte della loro vita.

L’analisi dei dati suggerisce che ciò che è importante è vedere gli altri nudi, più che essere nudi in sé. Lo studio è apparso sul Journal of Happiness Studies. Il Dr West sottolinea che in passato il nudismo veniva considerato come segno di un disagio psicologico, mentre le recenti indagini affermano il contrario. Per ottenere risultati obiettivi, suggerisce l’esperto, è necessario coinvolgere nell’esperimento un maggior numero di partecipanti.

Gli scienziati scoprono il segreto della felicità: essere nudi