Gli 82 comandamenti di Alejandro Jodorowsky

Jodorowsky e i suoi comandamenti riguardanti la vita e l'amicizia hanno ormai fatto il giro del mondo raggiungendo una fama incredibile. Eccone alcuni

Alejandro Jodorowsky e i suoi 82 comandamenti sono ormai diventati celebri. Il tutto grazie a Reyna d’Assia, che sembrerebbe essere sua figlia. Si dice che queste regole le siano state impartite da Georges Gurdjieff, un mistico di origine armena. I comandamenti sono stati inclusi nel libro “The Spirituale Journey of Alejandro Jodorowsky”, dove il regista di origine cilena descrive il suo incontro con Reyna, narrando poi del loro amore. L’attendibilità storica di quanto raccontato è difficile da verificare, motivo per cui è meglio focalizzare le proprie attenzioni sui comandamenti stessi. Il primo comandamento consiglia alla persona di essere sempre cosciente di sé stessa, per controllare ogni attimo della propria vita.

Jodorowsky poi prosegue con i suoi 82 comandamenti, consigliando di finire sempre ciò che si inizia e farlo nel miglior modo possibile. Durante il compimento di un’opera, i comandamenti suggeriscono di non amare nulla che possa distruggere il lavoratore o il lavoro stesso. Tutte le generosità devono essere sviluppate in modo segreto e chiunque deve venir trattato come se fosse un proprio stretto parente. Se nella vita vi è qualcosa di disorganizzato, occorre metterlo in ordine.

Non bisogna mai definire sé stessi entro certi limiti ma, essere indefiniti. Ancor di più bisogna ringraziare per i doni che la vita concede. Durante il corso dell’esistenza non bisogna mai mentire o rubare, poiché è un atto compiuto contro sé stessi. Qualora qualcuno cerchi il tuo aiuto, tu dovresti darglielo senza renderlo dipendente. Non bisogna mai essere egoisti e occupare troppo spazio previsto per altri. Jadorowsky e i suoi 82 comandamenti spiegano che ognuno deve risparmiare le energie, smettendo di fare movimenti o suoni inutili. Dormire e mangiare: bisogna farlo soltanto nel caso in cui queste azioni fossero strettamente necessarie.

Un soggetto forte non può impressionarsi di altre personalità forti, così come non deve considerare qualcuno di proprio possesso e sedurlo. Le persone si stancano di sentir parlare dei problemi altrui, motivo per cui è meglio evitare di concentrarsi sui propri mali. L’ amicizia inutile va evitata: consuma tempo ed energie. Lo stesso vale anche per le mode. Tra i tanti altri comandamenti, viene specificato di dover sempre essere puntuali e rispettare gli accordi presi.

Gli 82 comandamenti di Alejandro Jodorowsky