Ecco quali sono le 5 coincidenze più comuni spiegate dalla scienza

Le 5 coincidenze comuni sono state scoperte ed evidenziate da un team esperto composto da scienziati. Scopriamo insieme perché la ricerca è importante

Le 5 coincidenze più comuni sono quelle che avvengono quasi ogni giorno nella vita umana. Spesso il cervello delle persone tende a non notare le regole che fanno delle coincidenze, invece, una frequente regolarità. La ricerca che ha portato alla scoperta delle 5 coincidenze più comuni, e che quindi attribuisce agli eventi casuali per definizione una costante regolarità, è stata svolta da David Spiegelhalter, un professore dell’Università di Cambridge. All’inizio del suo lavoro egli ha stilato una lista di 4,470 coincidenze. Insieme alla sua collega, Julie Beck, egli ha analizzato tutti gli eventi caso per caso, riportando il risultato dei loro studi sul giornale The Atlantic. Come è stato dimostrato dalla ricerca, le 5 coincidenze più comuni, pari al 58% del totale, si riferiscono alla famiglia, alle persone con interessi in comune o alle persone amate. Questo significa che gli umani sono più portati a individuare delle coincidenze nei confronti di coloro che gli sono vicini.

Tuttavia, una tale osservazione ammette anche un’altra, piccola, regola. Fintanto che le relazioni con i propri cari sono più frequenti rispetto alle relazioni con le altre persone, anche le coincidenze, in tal caso, sono più frequenti, e quindi regolari. Passando ad analizzare le 5 coincidenze comuni stesse, non si può non osservare come tutte esse abbiano a che fare con la vita e l’essere stesso della persona. La coincidenza più comune che viene notata dalla maggior parte delle persone è la data di nascita. A chi non è capitato di esclamare che si è nati lo stesso giorno? Probabilmente a tutti. Nonostante i giorni dell’anno siano solo 365 e le persone al mondo quasi 7 miliardi, sorprende molto ancora notare di essere nati lo stesso giorno. Una coincidenza ancora più sorprendente si verifica quando si scopre che si è nati pure lo stesso anno.

E se questo non bastasse a sorprendere, si potrebbe notare anche come è probabile che le persone nate lo stesso giorno e lo stesso anno, siano nate persino nella stessa ora. Difatti, se per caso si è nati per mezzo di un parto cesareo è probabile che questi sia stato programmato dall’equipe medica a un’ora del giorno molto comune. D’altro canto, però, anche se si è venuti al mondo per mezzo di un parto naturale, la probabilità che si condivida l’ora di nascita con qualcuno è comunque alta (1/12 circa). La seconda delle 5 coincidenze comuni riguarda ciò di cui s’interessa la persona. Quindi cose come libri, trasmissioni televisive, sport, film, novità sul mondo del cinema e dello spettacolo e così via. In effetti, è molto probabile che svariate persone al mondo guardino lo stesso telefilm, seguano le stesse mode e s’interessino allo stesso sport.

Questo perché il mondo mediatico in cui viviamo è molto dinamico, ma vi sono delle cose che comunque rimangono alla stregua di una costante. Lo stesso discorso vale anche per quanto riguarda le notizie sentite al telegiornale o lette sul web. Il fatto è che non si tratta di coincidenze, ma di regolarità che in una società informatica come quella dei Paesi industrializzati del XXI secolo deve avvenire per forza di cose. La terza delle coincidenze più comuni che s’incontrano è quella dello svolgere uno stesso lavoro, per esempio essere degli avvocati. In effetti può sembrare una casualità che s’incontrino delle persone che svolgono lo stesso mestiere. Tuttavia, bisogna precisare che ogni persona ha degli interessi specifici che la portano a legarsi ad altre persone con determinate conoscenze. Per questo è normale che circa il 6.1% di coincidenze avvengano proprio nei riguardi dello stesso ambito lavorativo.

D’altro canto, tale coincidenza è possibile anche nei limiti di uno stesso istituto scolastico. Basti pensare alle passioi: se due persone sono appassionate di biologia, per esempio, il ritrovarsi insieme al banco di un corso d’approfondimento può considerarsi una coincidenza? Sembra, piuttosto, una formale regola. Una regola simile a quella che si verifica quando due persone s’incontrano in un aeroporto o in un mezzo di trasporto pubblico, esclamando che si tratta di una coincidenza. Tuttavia, come è stato già affermato precedentemente, le persone conosciutesi con interessi simili hanno molte probabilità d’incontrarsi in posti visitati da molti viaggiatori. Sono proprio gli interessi, oppure i legami, o anche qualcosa d’altro in comune, che mettono le fondamenta perché due persone s’incontrino. Pertanto anche qui non si tratta di una pura coincidenza.

Infine, tra le coincidenze più diffuse ne spicca anche un’altra, che avviene più raramente. Per esempio, due donne che hanno in comune il fatto di essere divorziate e risposate per una seconda volta soltanto con il rito civile. Sembrerebbe pura casualità, eppure come hanno evidenziato i due studiosi dell’Università di Cambridge, l’ultima delle 5 coincidenze comuni ha una probabilità di verificarsi del circa 5,3%. Il dato statistico evidenziato dopo gli opportuni studi è stato confermato anche dal numero di donne divorziate e risposatesi negli Stati Uniti d’America. Tuttavia, bisogna specificare che la percentuale di probabilità in questo caso può variare enormemente a seconda della zona in cui sia abita e della percentuale di coppie divorziate. Per il resto sono sempre puri e facili calcoli matematici.

Ecco quali sono le 5 coincidenze più comuni spiegate dalla scien...