Affinità di Coppia e Anime Gemelle

“Essere amati profondamente da qualcuno ci rende forti, amare profondamente ci rende coraggiosi"

Affinità di Coppia: che cos’è la “Coppia”

La definizione di coppia è un insieme molto ampio. Leggiamo sul “Dizionario della Felicità” di R.Morelli:
“La coppia è una struttura composta da due soggetti di sesso diverso (coppia eterosessuale) o uguale (coppia omosessuale). In ambito amoroso (fidanzamento, matrimonio e convivenza, formule basate sullo scambio, l’aiuto e la mutualità), la coppia può essere formata da due partner con personalità similare (coppia simmetrica o speculare) oppure diversi tra loro (coppia complementare).
La prima tipologia funziona perché tra i partner esiste somiglianza e complicità (tuttavia un eccesso di eguaglianza, nel tempo può scatenare noia, invidia e competizione), la seconda si regge su una forma di dipendenza biunivoca, in base alla quale ogni partner ritrova nell’altro ciò di cui si sente carente: il rischio, in tal caso, soprattutto se la simbiosi è spinta agli estremi, è quello di instaurare forme di dipendenza e di gelosia. La formula della coppia si può trovare anche al di fuori dei legami erotici: tra amici, colleghi o compagni di svago (per esempio una coppia di ballerini).”

Affinità di Coppia: la coppia equilibrata non soffoca l’individualità dei partner

Possiamo affermare che, il rapporto di coppia, è molto spesso una relazione simmetrica dove ciascun partner tende a ricercare l’accettazione e l’approvazione dell’altro o, in alcuni casi, mira a soggiogarlo con l’intento di conformare in modo sempre più stretto la coppia ad un modello predefinito. In altri casi, invece è la netta e profonda differenza tra i partner che dà origine a timori, gelosie, sospetti, talmente forti da far scoppiare il rapporto e chiuderlo in modo inaccettabile.
Chiaramente, uno disequilibrio del genere non è positivo, perché significa che i partner tendono ad annullare, nel nome della coppia, la loro personalità individuale. Il pericolo è che, così facendo, la relazione si possa trasformare in una gabbia limitante, poco dinamica, in cui l’affinità della coppia si sfilaccia sempre più.

Affinità di Coppia: quando la coppia è a “rischio”

Ci sono dei casi in cui è possibile prevedere le prime avvisaglie di una crisi di coppia imminente, ovvero:

  • quando si infiltra l’abitudine: la noia e la routine, sono alcuni dei nemici più temibili del rapporto a due perché schiacciano la vita, appiattiscono l’eros, il dialogo, i progetti e tutte le scelte dei partner. Quando la persona con cui viviamo diventa troppo prevedibile, se ci appare ogni giorno più scontata, il rapporto inizia a barcollare.
  • quando perdiamo il gusto del gioco, del ridere, dello scherzare. Il gioco è il “sale” di tutti i rapporti, questo vale non solo per quelli di coppia. A volte una battuta detta al momento giusto, può allentare le tensioni e, essere capaci di ridere, ci rende più simpatici, se non addirittura più affascinanti e attraenti.
  • quando nella coppia entra la “competizione”: se il rapporto si trasforma in una schermaglia continua, significa che i partner stanno vivendo la relazione in modo “distruttivo” e non stanno lasciando posto all’amore. Sono questi i casi in cui, pur essendo insieme, ci si concentra troppo nel far primeggiare in modo troppo esasperato, le singole personalità, perdendo di vista le basi del rapporto e gli obiettivi comuni.
  • quando si diventa “artificiali”, perdendo di naturalezza. Ci sono coppie che fin dall’inizio della relazione vedono i partner impegnati (entrambi o singolarmente), nella recita di un ruolo, nella convinzione che questo serva a salvaguardare il rapporto. Ad esempio: lui è irascibile ma, per il bene della coppia non fa mai sfuriate. Oppure: a lei piace tantissimo andare a ballare ma, da quando stanno insieme dice che il ballo non le interessa più. Si tratta di comportamenti falsi e innaturali che con l’andare del tempo possono portare anche alla rottura della relazione.

Affinità di Coppia: quando la coppia è causa di felicità

La coppia sana, può crescere e trasformarsi in modo naturale, già vivendo il rapporto nella quotidianità, utilizzando il dialogo, lo scambio e la continua scoperta dei due partner. Possiamo dire che una coppia è felice nei casi nei casi elencati qui di seguito, che sono alcuni dei più importanti:

  • quando non ha dei veri e propri “obiettivi” da raggiungere. Più il rapporto è basato su un traguardo da raggiungere (avere dei figli, comprare una casa più grande, mettere da parte denaro per la vecchiaia), più la coppia si inaridisce e perde la sua creatività. Una coppia felice cerca di vivere il più possibile la quotidianità, il “qui e ora”. Se si sobbarca di troppe mete da raggiungere, penalizza la fantasia, l’improvvisazione, la leggerezza, che rappresentano i valori imprescindibili di una coppia dinamica.
  • quando non rappresenta una “stampella”. La frase “senza di te non saprei più vivere” è quanto di più deleterio si possa verificare in una coppia. È la classica frase che lascia intendere che il rapporto è, in realtà, una specie di “sostegno esistenziale”. Sicuramente, in alcuni casi la relazione di aiuto (peraltro più che legittima e lecita) può realizzarsi. In ogni caso va specificato che questo tipo di scambio non può essere il cardine del rapporto. Una coppia è felice quando entrambi i partner non stanno insieme per “bisogno”, altrimenti è destinata a morire.
  • quando vive nel “qui e ora”. Molte volte vediamo coppie ossessionate dalle ricorrenze, dagli anniversari, dalle feste canoniche, dalle “tappe” (le nozze d’argento, la nascita dei figli). Questo indica che sono coppie legate in modo eccessivo agli eventi (passati e futuri) e poco invogliate verso il presente. Per poter gioire delle piccole cose dovrebbero potersi concentrare sul presente, in ogni attimo del loro essere che si rinnova ogni giorno.
  • quando fluisce con la vita. Lui e lei si sono conosciuti, si sono sentiti attratti l’uno dall’altra e si sono messi insieme. Hanno creato una formula collaudata di convivenza “standard” dove vivono senza grossi problemi e guardano con serenità alla vecchiaia futura. Attenzione! Qui compare una sorta di “immobilismo sentimentale”. Se la coppia si attesta su questi presupposti si blocca dentro uno schema, dentro un modello e si “dimentica” di evolvere di trasformarsi giorno dopo giorno. I partner devono ricordare che, il mondo in cui vivono è ricco di stimoli e, per mantenere vivo il fuoco della trasformazione devono fare tesoro di questi stimoli, insieme. Dobbiamo ricordare che tutti noi, in quanto esseri umani, cambiamo ogni giorno. Come possiamo pensare, quindi, che il nostro rapporto, la nostra relazione, resti sempre uguale?

Affinità di Coppia: I Sì e i No nella Coppia

Vediamo adesso, quali sono le azioni “Si” e quelle “No” da mettere o meno in pratica all’interno di una relazione. La coppia porta felicità quando è costituita da individui autonomi che la guidano a fluire e a cambiare con il ritmo della vita, senza sforzarsi di volerla rendere a tutti i costi ‘fissa’, ‘eterna’.

SI’ (da fare)

  • mantenere i propri hobby – Cerchiamo di conservare, anche all’interno del rapporto di coppia, degli spazi che siano solo nostri, dedicandoci alla lettura, alla musica, alla pittura oppure al nostro sport preferito, specialmente se queste attività ci appassionavano anche prima di incontrare il nostro partner. Il nostro uomo, la nostra donna, sono compagni di viaggio e ci amano per come ci hanno conosciuto. Se rinunciamo a noi stessi/e pensando che così rafforzeremo il nostro rapporto, stiamo commettendo uno sbaglio!
  • saper stare in silenzio – non dobbiamo ostinarci a voler riempire di parole (ma anche di televisione), ogni lasso di tempo comune che viviamo con il partner. La coppia felice, serena e che funziona, condivide sia il dialogo sia i silenzi. Impariamo ad apprezzare il silenzio non solo la sera a letto, ma anche in altre occasioni, magari quando ci troviamo nella stessa stanza; godiamoci questi momenti rigeneranti in relax, con il partner, magari in una stanza in penombra illuminata da luci soffuse.
  • il sesso in modo “nuovo” – spesso sentiamo dire: “Io sono abituato/a così…”, questo vuol dire che, per anni lui e lei continuano a vivere il loro incontro erotico mettendo in scena il solito schema. In realtà, il “collante” più forte della coppia è proprio l’eros, una forza potente e in continua trasformazione. Se dunque percepite che tra voi si sta insinuando l’ombra della noia, sappiate che… il letto è il primo luogo dove potete cominciare a portare delle novità. Non escludete nulla; nuova biancheria intima, cibi e profumi afrodisiaci, una cena particolare, una lettura intrigante da fare in due, magari ad alta voce…l’importante è prendere le distanze dalla prevedibilità.

NO (da non fare)

  • essere riservati – non dire ciò che si pensa oppure dirlo nel momento e nel modo sbagliato. In un rapporto di coppia ci sono momenti per parlare e altri per tacere: siamo noi a dover sviluppare la sensibilità per capire quando un torto o un problema sono troppo pesanti per essere “tenuti dentro”, e quando invece si tratta di sciocchezze che possono essere superate e lasciate scivolare via. Anche lo scambio verbale di coppia ha i suoi precisi equilibri, i suoi tempi: imparare a dosarli è fondamentale per garantire una sana e lunga vita alla coppia.
  • recriminare e rinfacciare – in passato hai dato aiuto al partner, lo hai sostenuto economicamente, hai sopportato un periodo difficile? Nel momento in cui si verifica una fase critica, occorre evitare assolutamente di rinfacciare quello che abbiamo fatto in passato per lui. Anche per la coppia esiste il “passato”, composto da momenti positivi e negativi, ma la coppia continua a vivere il presente. Cerchiamo di non portarci appresso rancori inutili. Quello che è stato, cerchiamo di metterlo nel dimenticatoio e soprattutto, evitiamo di usarlo come ricatto.
  • programmare ogni cosa – il rapporto di coppia non è un’azienda che lavora con calendari, bilanci e strategie. Se non vogliamo ritrovarci ad aver creato un ambiente opprimente, evitiamo di fare troppi progetti, troppe pianificazioni, a maggior ragione se sono spostati molto avanti nel tempo. Così facendo, rischieremmo solo di non apprezzare le gioie del presente e di restare appesi in modo anomalo al futuro che, magari, sarà del tutto diverso da quello che pensiamo.

Affinità di Coppia: l’importanza delle relazioni

Le relazioni nella vita sono molto importanti. Curarle, impegnarsi per comunicare e interagire in modo corretto è la base che crea un’interazione armonica tra noi e gli altri. Se questo è valido nei rapporti in generale, ancora di più lo è quanto riguarda le relazioni di coppia.
La relazione di coppia è il rapporto per eccellenza, a cui tendiamo e ci avviciniamo spesso tra dubbi e timori. Si tratta del nostro interagire in modo intimo con un’altra persona, alla quale affidiamo il nostro affetto, l’amore, l’apertura e il nostro sostegno, alla quale diamo fiducia.
Un rapporto di coppia solido e sincero è un rifugio sicuro nel quale trovare Amore, comprensione, gioia, complicità. Molte relazioni si deteriorano e si distruggono apparentemente senza un motivo preciso, lasciando ai partner sgomento, dolore, rabbia oltre al sentirsi feriti intimamente, con un’autostima danneggiata.
Quando una relazione di coppia finisce, le domande sono sempre molte, spesso causano dolore perché fanno emergere le incomprensioni e gli errori commessi. Per poter capire con precisione che cosa sia successo (in modo da non ripetere più gli stessi sbagli in un nuovo rapporto), sia per evitare passi falsi futuri e compromettere la solidità della vostra relazione se è ancora in essere (o se è appena nata), possiamo utilizzare l’analisi “Affinità di Coppia” con il nome e la data di nascita.

Affinità di Coppia dal nome e data di nascita: Come capire se la nostra relazione è equilibrata.

A CHE COSA SERVE L’ANALISI NUMEROLOGICA “AFFINITÀ DI COPPIA”?

L’analisi numerologica dei nomi e delle date di nascita, sviluppata dal punto di vista kabalistico che si utilizza nell’Affinità di Coppia, serve ad analizzare le caratteristiche della personalità dei due partner, a comprenderne la caratterialità nel profondo. Nei Numeri Personali di entrambi, troviamo, inoltre, informazioni determinanti sulla sfera emozionale. È tramite questi dati che l’elaborazione dell’Affinità di Coppia potrà mettere in collegamento le singole caratteristiche, i timori, i tratti distintivi dei due partner, per trovare i punti in comune sui quali agire, in modo da migliorare il dialogo e lo scambio emotivo.
Per realizzare un report di Affinità di Coppia si procede allo sviluppo della Tavola di Conversione del nome e della data di nascita di entrambi i partner. Il risultato è un profilo di Analisi Numerologica a carattere Evolutivo per la Coppia, dove sono sviluppati e messi a confronto i Numeri Personali dei due partner, secondo un metodo particolare che utilizza calcoli, esclusivamente manuali, integrati e comparati.

Affinità di Coppia: che cosa ci dicono i Numeri Personali della Coppia in Numerologia

Comparando ed elaborando i dati numerologici dei partner, otteniamo:

  • la possibilità di individuare i tratti distintivi di ciascun partner
  • la visione a 360° della relazione
  • la capacità di scoprire i punti comuni della relazione per poterli sviluppare
  • gli errori da evitare
  • capire come, ciascun partner, può contribuire a migliorare il rapporto

Dopo aver realizzato i calcoli relativi ai Numeri Personali di entrambi i partner, si procede con l’integrazione dei risultati adottando il metodo poco sopra indicato, specifico per l’Analisi della Coppia e in grado di fornire dettagli e consigli che possono migliorare la qualità della relazione.
I Numeri Personali sono cifre che contengono tutte le informazioni che ci riguardano a carattere psicologico, emotivo e intellettivo. Rappresentano una sorta di impronta digitale unica e irripetibile che ci distingue gli uni dagli altri. E’ analizzando ed elaborando queste cifre che potremo raccogliere le indicazioni fondamentali per far funzionare il rapporto e renderlo più forte.
Lo studio dell’Affinità di Coppia con i nomi e la data di nascita, è ovviamente utilizzabile anche per coppie “potenziali”, ovvero per chi si sta domandando se, la persona incontrata da poco, è davvero la sua “Anima Gemella”.
Quindi, se sentite la necessità di approfondire la comprensione del vostro rapporto di coppia, o se avete domande che riguardano la vostra relazione (gelosia compresa) visitate il mio sito e, se lo desiderate, prenotate il vostro Report per la Coppia, sia per conoscere di più sulla vostra relazione, sia per verificare se la persona che attualmente vi fa battere il cuore fa davvero al caso vostro.
Vi aspetto!

www.vitianapaolamontana.it

Affinità di Coppia e Anime Gemelle