Viagra femminile in arrivo?

Dopo anni di ricerche e di tentativi falliti, oggi potrebbe essere la volta buona: è in arrivo il viagra rosa, dedicato esclusivamente al piacere femminile.

Mentre gli uomini da ben 14 anni hanno a loro disposizione la pastiglia miracolosa per combattere la disfunzione erettile e raggiungere il piacere, le donne sono ingiustamente prive della possibilità di ricorrere a un facile aiutino per raggiungere l’orgasmo.

E pensare che oltre il 30% del gentil sesso soffre di anorgasmia, ovvero non è capace o non riesce ad avere l’orgasmo: dunque il successo di un eventuale viagra femminile sarebbe assicurato da una gran quantità di aspiranti consumatrici, sicuramente interessate al prodotto e che ormai cominciano a disperare di trovare una qualche soluzione al loro problemino.

Ma gli scienziati ne sono sicuri: il viagra rosa, la pillola della salvezza, è in arrivo, anche se ancora in fase di sperimentazione: si chiama Tefina, è a base di testosterone e non è una vera e propria pillola, visto che si presenta sotto forma di spray nasale. Basterà vaporizzarlo due ore prima del rapporto sessuale e il suo effetto dovrebbe durare ben sei ore.

Niente effetti collaterali mascolinizzanti quali acne, crescita di peluria indesiserata o abbassamento della voce: nonostante il testosterone, gli studiosi ne negano con convinzione l’esistenza. Insomma, se arrivasse sul serio sui banchi della farmacia il miracoloso viagra spray avrebbe tutte le carte per configurarsi come una rivoluzione, come era stato per la pillola anticoncezionale.

Viagra femminile in arrivo?