Settimana di prevenzione del mal di testa: i consigli utili per combatterlo

Dall’8 al 14 maggio 2017 arriva la “Settimana di prevenzione del mal di testa”: ecco tutti i consigli utili per prevenire l'emicrania

Dall’8 al 14 maggio 2017 inizia la “Settimana di prevenzione del mal di testa, un’iniziativa promossa da Angelini e dalla Società Italiana di Neurologia (SIN) per riflettere su un disturbo particolarmente diffuso e spesso sottovalutato.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare le persone e aiutarle a capire come affrontare al meglio il mal di testa e combatterlo nel modo giusto. Secondo gli ultimi dati infatti sono 25,3 milioni gli italiani che soffrono di mal di testa e affrontano questo problema semplicemente ricorrendo ai medicinali, senza sapere che sono proprio le abitudini quotidiane a provocare questo disturbo.

Un aiuto concreto può arrivare prima di tutto dallattività fisica. Chi pratica con costanza uno sport infatti previene in modo efficace l’insorgenza di emicranie. Il movimento infatti migliora la circolazione e il flusso sanguigno, ossigenando il cervello. A questo va aggiunta una buona qualità del sonno, fondamentale per rigenerare l’organismo e aiutare ad affrontare al meglio le giornate ricche di impegni. Per prevenire il mal di testa il sonno deve essere di qualità: bisogna quindi andare a letto e alzarsi sempre alla stessa ora, evitando di svegliarsi di soprassalto, riposando almeno 6 ore a notte.

Pochi lo sanno, ma per prevenire le emicranie è importantissima anche l’idratazione. Secondo un recente studio inglese infatti bere poco provoca un’emicrania su tre. Per questo è utile bere almeno 1,5 d’acqua al giorno, consumando anche tisane rilassanti che sciolgono la tensione e rilassano i muscoli.

Inutile dire che anche l’alimentazione incide in modo particolare sull’insorgenza del mal di testa. Una cattiva digestione infatti può aggravare la frequenza e l’intensità delle emicranie. Sono da evitare i fritti, i cibi elaborati, i grassi e l’alcool, soprattutto la sera, mentre per ridurre gli effetti dell’emicrania sono utili lo zenzero, ma anche le verdure a foglia verde, i cereali integrali e gli alimenti ricchi di magnesio, selenio, zinco, rame, come per esempio le uova, il pesce e i funghi.

In generale è sempre meglio scegliere alimenti naturali e di stagione, senza saltare i pasti e tenendo sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. Infine è assolutamente da evitare il fumo che, soprattutto se sommato all’alcol provoca emicranie durature e fastidiose.

Settimana di prevenzione del mal di testa: i consigli utili per c...