Sabato 22 aprile la Giornata della Salute della Donna

Per promuovere l'informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

Sabato 22 aprile si celebrerà la Giornata della salute della donna, promossa dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (ONDA), con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

Alla manifestazione hanno aderito 157 strutture ospedaliere italiane che hanno deciso di aprire le porte con il bollino rosa.

Inoltre, da rimarcare il patrocinio di 22 società scientifiche e la collaborazione di FederFarma.

Nella settimana dal 18 al 24 aprile, quindi, saranno offerti gratuitamente alle donne visite, consulti ed esami strumentali, nonché saranno organizzati eventi informativi e varie attività.

Tredici le aree specialistiche al centro della Giornata: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza.

Per avere informazioni più approfondite, basta visitare il sito www.bollinirosa.it, dove si possono consultare le iniziative attraverso la selezione della Regione, Provincia e Comune e la tipologia del servizio offerto.

A proposito della Giornata, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha detto: “Troppo spesso noi donne rinunciamo a curarci. La nostra quotidianità, scandita dal lavoro e dalla cura dei figli e della famiglia, dall’assistenza a genitori e parenti anziani, è considerata da molti studi come fonte di logoramento fisico e psicologico, tant’è vero che se le donne vivono di più, trascorrono gli ultimi anni della loro vita in condizioni di salute peggiori rispetto agli uomini“.

Una locandina che informa sulla Giornata, infine, sarà esposta nelle farmacie: “Condividiamo – ha spiegato Annarosa Racca, Presidente di Federfarma- la necessità di promuovere la medicina di genere e la personalizzazione delle cure, per migliorare l’appropriatezza delle terapie. Per questo motivo le 18.000 farmacie italiane collaborano all’iniziativa di Onda informando le donne – che sono le maggiori frequentatrici della farmacia in quanto si curano del benessere di tutta la famiglia – sulla possibilità di prenotare visite ed esami gratuiti nei molti ospedali che hanno aderito alla campagna Bollini Rosa”.

Sabato 22 aprile la Giornata della Salute della Donna