Nuovo allarme carne rossa: aumenta il rischio di morte

Secondo un recente studio chi mangia regolarmente carne rossa ha il 26% di rischio in più di contrarre 9 diverse malattie e di morire proprio per questo motivo.

Ancora una volta gli studiosi mettono in guardia dal consumo eccessivo di carne. Secondo il National Cancer Institute di Bethesda un alto consumo di carne rossa aumenta il rischio di morte per ben 9 malattie.

Carne rossa pericolosa per la salute
La ricerca pubblicata sul British Medical Journal è stata condotta su 536.000 persone di età compresa tra 50-71 anni all’inizio dello studio, di sesso sia maschile sia femminile, e ha avuto una durata di 16 anni in cui sono state monitorate le scelte alimentari mettendole poi a confronto con i decessi avvenuti in questo periodo e le cause di decesso. I risultati non lasciano dubbi: chi che in questo lasso di tempo ha mangiato più carne rossa, ha avuto un rischio di morte del 26% maggiore rispetto a chi ne ha mangiata poca. I dati sono stati raccolti attraverso approfonditi e regolari questionari. Un consumo eccessivo di carne rossa, secondo questa ricerca, è da collegare a un aumento del rischio di morire di cancro, problemi cardiaci, ictus, diabete, infezioni, Alzheimer, malattie a polmoni, reni e fegato. A essere particolarmente pericolosi per la salute sono una specifica tipologia di ferro contenuta nella carne rossa, oltre che i nitriti e i nitrati presenti in abbondanza negli insaccati. Il medesimo studio ha inoltre messo in evidenza come al contrario il consumo di carne bianca (come il pollo) non trattata e di pesce riduce il rischio di morire a causa delle malattie sopra elencate del 25%.

Nuovo allarme carne rossa: aumenta il rischio di morte