Medicina cinese

Con il termine medicina cinese, denominata anche medicina cinese antica o medicina cinese tradizionale, si raggruppano correnti di pensiero e teorie anche molto diverse fra loro, che abbracciano oltre due millenni di storia ed uno spazio geografico molto ampio: dalla Siberia al Sud Est asiatico, dall’Himalaya alla costa del Pacifico.

L’elemento essenziale che accomuna tutte le tradizioni è costituito dal pensiero cinese antico, un modo di concepire l’uomo, l’universo e la vita, che si esprime nella filosofia taoista e in quella di Confucio.

Collegare lo stato di salute dell’individuo, e di conseguenza anche quello di malattia, al rapporto con l’universo che lo circonda (inteso come fattori climatici, energetici ed emozionali) è il principio base da cui muove la medicina cinese, antico compendio medico di prevenzione e terapia in grado di leggere e trattare l’assetto energetico organico che determina benessere e malessere, salute e malattia.

Si parte da un colloquio mirato alla precisa lettura energetica dell’organismo e dei suoi disagi, per poi passare alla palpazione del corpo e dei polsi radiali e l’osservazione della lingua, e arrivare così a determinare una diagnosi degli squilibri energetici, emozionali, metabolici, a monte della sindrome organica e della sintomatologia in atto.

Medicina cinese