Glaucoma: cause, sintomi e prevenzione

Nei casi di glaucoma la prevenzione è fondamentale per evitare danni a volte irreversibili al nervo ottico. La cecità, infatti, non è rara

Per limitare i danni da glaucoma, prevenzione e cure adeguate sono importanti. Ma cos’è di preciso il glaucoma? Si tratta di una malattia dell’occhio che danneggia il nervo ottico e tende a peggiorare con l’avanzare del tempo. Se non trattato correttamente è uno stato che porta alla cecità in pochi anni. Ecco perché nel glaucoma la prevenzione assume grande valore. Esistono 2 tipi di glaucoma: ad angolo aperto e ad angolo chiuso. Il primo è sicuramente più comune. Diverse sono le cure possibili, dalle gocce alla microchirurgia a seconda dello stato di avanzamento della patologia.

Le cause che possono originare (o comunque favorire) il glaucoma sono svariate. Il primo fattore di rischio è l’età avanzata (specialmente dopo i 40 anni i controlli sono indispensabili). Segue sicuramente la predisposizione di tipo ereditario. Tra consanguinei, infatti, alcune tipologie di glaucoma sono più frequenti. Anche miopia e traumi oculari sono tra le principali cause. Il tutto è aggravato ancora di più in presenza di malattie come il diabete e l’ipertensione. Infine i farmaci a base di cortisolo sono sconsigliati a chi soffre di glaucoma dato che questo ormone rappresenta un altro grande fattore di rischio.

Abbastanza numerosi sono i sintomi di glaucoma anche se alcune volte questa è una malattia molto silenziosa. Il glaucoma più sintomatico è quello acuto che arriva improvvisamente con dolore intenso, arrossamento congiuntivale, mal di testa, vomito, nausea, riduzione della vista e comparsa di aloni attorno alle luci. Più silente il glaucoma cronico che per questo è molto più pericoloso perché può portare alla cecità senza far presagire la sua presenza. Chi soffre di glaucoma ha normalmente una pressione intraoculare più elevata e superiore a 21 MmHg. Tra i sintomi anche gonfiore della palpebra, fotofobia e lacrimazione.

Per le sue caratteristiche, in caso di glaucoma la prevenzione è, dunque, fondamentale. Il mantenimento di una dieta sana è essenziale. Assumere verdura a foglia verde è il primo passo, per la presenza al suo interno di clorofilla. Anche il consumo di pesce è consigliato perché contiene omega-3. Altro alimento irrinunciabile è costituito dagli asparagi selvatici. Un paio di bastoncini consumati almeno 2 volte alla settimana (quando di stagione) sono utili per la prevenzione delle malattie oculari primo tra tutti il glaucoma seguito dalla ben più comune cataratta.

Glaucoma: cause, sintomi e prevenzione