Il farmaco che abbronza senza sole (e salva dal cancro)

Testata negli Usa una crema in grado di stimolare la produzione di melanina senza raggi UV. Permettendo di abbronzarsi senza scottarsi o sviluppare malattie della pelle

Una bella notizia per tutti coloro che amano la tintarella ma hanno poco tempo per andare al mare e stare “spaparanzati al sole”. O per quelli la cui pelle delicata e incline alle scottature non ha mai permesso di godersi appieno  il sole estivo.

È in arrivo una crema-farmaco che permette di abbronzarsi anche senza sole. Senza scottarsi e preservando la pelle da malattie più o meno gravi, dagli eritemi ai tumori.

Alcuni ricercatori del Massachusetts General Hospital hanno infatti testato in laboratorio una crema capace di stimolare la produzione della melanina senza raggi UV.

Questa crema farmaco, “mimando” l’effetto della luce del sole induce l’organismo a produrre la melanina responsabile dell’abbronzatura. Al momento la crema è stata testata su cavie di laboratorio e sul tessuto della pelle pigmentandola con la tipica tintarella da sole.

A quanto pare funzionerebbe anche sulla pelle di persone rosse di capelli, la cui carnagione molto bianca è incline alle scottature senza le dovute accortezze dal momento che a livello genetico c’è una blanda risposta epidermica di scurimento per contrastare gli UV.

“Non sarà un cosmetico ma una possibile arma anticancro e anti-invecchiamento”, hanno precisato i ricercatori.

Il farmaco che abbronza senza sole (e salva dal cancro)
Il farmaco che abbronza senza sole (e salva dal cancro)