Dolci di Pasqua, quante calorie assumeremo tra colombe e uova

Secondo i nutrizionisti durante le feste si può arrivare a ingrassare fino a 3 chili, assumendo mediamente 6000 calorie tra dolci, insaccati e bevande alcoliche

Pasqua e Pasquetta sono un vero attentato alla linea tra uova di cioccolato, colombe e pastiera. Per non parlare poi di salumi, carni grasse e pietanze caloriche, innaffiate da vino e spumante, che contribuiranno a far aumentare il peso. Secondo i nutrizionisti si può arrivare a ingrassare fino a 3 chili, ingurgitando mediamente 6000 calorie durante le feste pasquali. Verranno così vanificati tutti gli sforzi per superare la prova costume (avete provato questi rimedi casalinghi contro la cellulite?)

Se pensate che non sia possibile assumere così tanti chili in poco tempo, pensate che 50 grammi di cioccolato al latte corrispondono a un piatto di pasta e fagioli, che una fetta di pastiera napoletana ha le stesse calorie di un piatto di pasta al ragù o di lasagne (600 calorie). Mentre la colomba ha più calorie di un piatto di gnocchi (400).

Gli esperti calcola che per l’uovo di Pasqua assumiamo 555,5 calorie ogni 100 grammi di cioccolato puro, 549,1 calorie se mangiamo cioccolato al latte e 571 calorie se si tratta di cioccolato bianco. Le calorie aumentano in presenza di mandorle, nocciole, pistacchi, granella di zucchero.

È difficile resistere di fronte a una tavola imbandita in un giorno di festa, ma subito dopo le vacanze pasquali vi consigliamo di seguire una dieta detox, magari al finocchio o al limone.

Dolci di Pasqua, quante calorie assumeremo tra colombe e uova
Dolci di Pasqua, quante calorie assumeremo tra colombe e uova