Contraccezione durante l’allattamento

Si può iniziare la contraccezione a seconda che sia o no in allattamento.

L’allattamento al seno è, di per sé, un discreto contraccettivo (indice di Pearl 2) se si verificano le seguenti condizioni:

  • Sono passati meno di 6 mesi dal parto;
  • L’allattamento al seno è esclusivo o quasi esclusivo;
  • Non sono ancora comparse le mestruazioni.

Se però si desidera un’efficacia superiore, o se queste condizioni non sono tutte realizzate, i metodi contraccettivi durante l’allattamento sono il preservativo, il diaframma, la spirale o la minipillola.

La pillola combinata passa nel latte in misura trascurabile, per cui non causa effetti collaterali al neonato, ma può inibire la secrezione lattea.

I metodi naturali non sono invece indicati se il ciclo è assente o irregolare, come spesso avviene durante l’allattamento.

Fonte:

Contraccezione durante l’allattamento