Running, quante uscite fare quando si inizia a correre?

Avete iniziato a correre, ma non sapete quante uscite è meglio fare alla settimana? Un po’ di programmazione vi aiuterà a rimanere costanti negli allenamenti.

Se avete deciso di abbandonare il divano e iniziare a correre è probabile che facciate parte di una di queste due categorie: i runner che corrono una tantum nel week end o quelli che si sono fatti prendere dall’entusiasmo e corrono quasi tutti i giorni. Come sempre la soluzione ideale sta nel mezzo.

La regolarità aiuta a non smettere
Per quanto sia già un grande risultato aver iniziato a correre cercate di fare ancora di più: siate costanti nei vostri allenamenti, questo vi permetterà di non rinunciare alla e abbandonare dopo poco quella meravigliosa attività che è la corsa. Ci vorrà un po’ di programmazione e tanta buona volontà, ma non è complicato. Forse le prime settimane vi dovrete sforzare un po’, ma state certi che nel giro di poco fare un certo numero di uscite diventerà una piacevole abitudine oltre che a una esigenza fisica. Date un’occhiata ai vostri impegni settimanali e trovate le giornate e gli orari più congeniali e prevede una rigenerante sessione di corsa, consideratelo un momento che dedicate a voi stessi e al vostro benessere, non pensare sia un obbligo. Per mantenere alta la motivazione, ponetevi un obiettivo impegnativo ma alla vostra portata, per esempio perdere un certo numero di chili oppure correre un certo numero di chilometri o ancora correre per una certa durata. I più competitivi possono anche porsi come obiettivo quello di prepararsi per una gara. Una volta fatto questo programmate gli allenamenti, tenendo conto dell’obiettivo e dei vostri impegni.

Il numero perfetto
Quanto correre? Uscire tre volte a settimana è sicuramente un ottimo risultato. Con questa frequenza potrete avere grandi benefici. Mettete in conto che non tutte le settimane riuscirete a mantenere fede a questo impegno, ma non preoccupatevi, considerate 3 sessioni di corsa come un numero medio. Chi può e riesce a fare più uscite per correre raggiungerà i suoi obiettivi ancora più facilmente e la corsa diventerà un’abitudine quasi quotidiana a cui sarà difficile rinunciare. Unica accortezza è quella di prevedere una giornata di riposo tra una sessione e l’altra per permettere al corpo di recuperare. Altra buona norma, qualunque sia il numero di uscite che si fanno, è quella di alternare la corsa con altri esercizi per rafforzare i muscoli, soprattutto quelli interessati dalla corsa, ma non solo, oltre a variare la corsa una volta con l’altra, dal punto di vista della velocità o della durata dell’allenamento.

Running, quante uscite fare quando si inizia a correre?