Lo yoga che fa bene anche ai runner, ecco 5 posizioni

Praticare yoga è molto utile a chi corre perché migliora la consapevolezza, allunga i muscoli, rafforza le articolazioni e aiuta a prevenire infortuni.

Sempre più runner praticano yoga. Questa disciplina orientale permette infatti di allungare e rafforzare la muscolatura e le articolazioni, oltre che migliorare la respirazione e la consapevolezza durante la corsa. Ecco 5 utili posizioni.

Posizione del cane a testa in giù
Mettetevi a quattro zampe, distendete le gambe alzando il bacino. Spingete indietro il corpo premendo forte con le mani. Stendete prima una gamba e poi l’altra, alternando più volte quella rilassata a quella tesa. Allungate la schiena, cercate di avvicinare il busto alle gambe. Questo esercizio lavora su gambe, spalle, tendini delle ginocchia, polpacci, piedi, mani e colonna vertebrale.

Posizione della ghirlanda
Allargate le gambe, i piedi devono essere più esterni rispetto alle spalle, piegate le ginocchia senza sollevare i talloni. Spingendo con i gomiti, allargate le ginocchia per allungare cosce e inguine. Si può anche allungare un braccio sul pavimento, mentre l’altro viene teso verso il soffitto. Con questa posizione si vanno a rafforzare i muscoli e le articolazioni delle gambe.

Posizione dell’aratro
Sdraiatevi sulla schiena, alzate le gambe e, spingendo con le mani, sollevate la schiena portando le gambe da prima in posizione verticale e poi dietro le spalle. I piedi devono arrivare oltre la testa, fino a toccare il pavimento con le dita. Distendete le mani e le braccia, respirate lentamente e mantenete la posizione. Con questo esercizio allungherete la colonna vertebrale e tutta la schiena.

Posizione del guerriero
In piedi, spostate il peso su una gamba, sollevate l’altra e poi distendetela facendo un passo indietro, appoggiando il piede. Flettete il ginocchio dell’altra gamba, fino a quando la coscia è parallela al suolo. Le braccia si aprono, in linea con le spalle. Lo sguardo deve puntare oltre la mano anteriore. Mantenete la posizione per 30-60 secondi e poi inspirando raddrizzatevi, cambiate gamba e ripetete dall’altra parte. Con questa posizione rafforzerete ginocchia e gambe.

Piedi e dita
Accovacciatevi sulle punte dei piedi, con le dita ben piantate a terra, e cercate di mantenere quanto più possibile la posizione. Vi serve per rinforzare i piedi e sarà utile anche in caso di fascite plantare e altri malanni dei runner.

 

Lo yoga che fa bene anche ai runner, ecco 5 posizioni