Corsa e mal di schiena: come evitare di farsi davvero male

Durante la corsa la schiena è messa a dura prova: risente dell'impatto ripetuto e costante con il terreno, ecco perché può venire mal di schiena correndo. Come evitare che succeda?

L’impatto tra il piede e il terreno che avviene durante la corsa si ripercuote sulle articolazioni delle gambe, ma anche sulla schiena. Come può il runner evitare l’insorgere del mal di schiena?

Piccoli accorgimenti per grandi benefici
Nonostante la corsa sia un’attività traumatica, salvaguardare la propria schiena è possibile, basta renderla robusta e flessibile. Come? Praticando yoga e pilates, per esempio. Queste discipline aiutano molto a sviluppare la flessibilità. Non solo, è importante anche rafforzare la schiena facendo degli esercizi mirati. Non improvvisate, potreste peggiorare la situazione, chiedete a un personal trainer di indicarvi gli esercizi migliori per potenziare i muscoli lombari, dorsali, cervicali e paravertebrali. In questo modo eviterete dolorose contratture che peraltro si ripercuotono anche sull’appoggio durante la corsa, generando a lungo andare infiammazioni. Se avete la possibilità di farlo, appendetevi a una spalliera, oppure usate una panca a inversione, per allungare le vertebre dopo l’allenamento. Altrettanto importante è sviluppare degli addominali forti e allenare i muscoli pelvici, in modo da migliorare la stabilità durante la corsa. Alternare la corsa con il nuoto vi aiuterà a mantenere tonica l’area lombare. Fondamentale poi è rilassare la schiena tra una sessione di allenamento e l’altra. Allo scopo sono molto efficaci dei massaggi, come anche fare bagni turchi e saune. Come già detto, il fai da te è pericoloso e spesso dannoso, per cui prima di prendere iniziative, se soffrite spesso di mal di schiena, sentite il parere di un osteopata, un massoterapista o un fisioterapista: questi professionisti potranno darvi delle indicazioni preziosissime per intervenire efficacemente.

Corsa e mal di schiena: come evitare di farsi davvero male