Correre da soli può avere molti vantaggi psicologici

Siete fra i runner che amano correre da soli o quelli che preferiscono farlo in compagnia? Correre da soli ha diversi vantaggi, ecco quali.

Siete abituati a correre con amici e farlo da soli non vi piace? Vi interesserà sapere che correre da soli può avere diversi vantaggi, in termini di risultati e di consapevolezza.

Più libertà
Allenarsi in compagnia è stimolate e diverte, ma in effetti a volte anche un po’ vincolante. Correre da soli permette di uscire di casa con un maggiore senso di libertà per il fatto che si potranno decidere sul momento dei cambiamenti di programma adattando l’allenamento allo stato di forma fisica o alle esigenze di quel giorno: è normale sentirsi a volte più stanchi o più energici oppure avere a che fare con un impegno imprevisto che richiede di interrompere o spostare l’allenamento.

Maggiore consapevolezza
Correre da soli permette di ascoltare maggiormente i segnali che lancia il corpo, capire se si può fare qualcosa in più o è meglio rallentare, controllare le performance e avere un’idea più chiara del passo che si riesce a sostenere più agevolmente.

Concentrazione e forza di volontà
Correre da soli implica che si riesca a concentrarsi completamente sull’allenamento e per ottenere un certo obiettivo bisogna affidarsi solo alla propria forza di volontà. Attingere a risorse interne e raggiungere i risultati desiderati permette inoltre di aumentare la propria autostima e la fiducia nelle proprie capacità.

Correre da soli può avere molti vantaggi psicologici
Correre da soli può avere molti vantaggi psicologici