8 preziosi consigli per i corridori principianti

La corsa è una meravigliosa avventura capace di entusiasmare fin dalle prime volte. Ecco 8 consigli per i corridori principianti.

La corsa è un’attività sportiva capace di dare grandi soddisfazioni, l’importante è seguire qualche piccola regola per correre senza stress, restando in salute e godendosi l’allenamento. Questi 8 consigli sono preziosi per tutti i corridori principianti.

Correre spesso, anche per poco
Per non perdere i progressi fatti, non fate passare troppo tempo tra una seduta e l’altra. Meglio correre poco ma spesso che tanto raramente. Possibilmente programmate almeno 3 uscite alla settimana.

Non pensare al ritmo, ma alla durata
All’inizio la velocità non deve essere l’obiettivo principale, quella verrà con il tempo. Datevi invece degli obiettivi graduali in termini di durata: 15 minuti di corsa consecutiva, 30 minuti, 45 minuti, un’ora e così via. Correte questa distanza con passo confortevole e senza affanno. A ogni obiettivo raggiunto ricordatevi di gratificarvi, ve lo meritate!

Fatica e dolore non servono
La filosofia spesso molto diffusa fra i runner “no pain, no gain” spinge talvolta il corridore a esagerare interpretando fatica e dolore come elementi che temprano corpo e spirito. In realtà si rischia solo di farsi male: se l’affanno mentre correte è eccessivo rallentate, se sentite dei dolori fermatevi, se dopo aver corso siete molto affaticati prolungate il riposo e riducete l’intensità dell’allenamento.

Correre in compagnia è stimolante
Correre da soli è piacevole e pratico, ma ogni tanto concedetevi delle corse in compagnia, con un runner appassionato come voi, soprattutto quando si fa sentire la pigrizia e la voglia di correre viene meno: correre con un amico può essere un valido stimolo, oltre che divertente. Correre in compagnia inoltre aiuta a distrarre la mente dalla fatica. I gruppi di allenamento invece possono essere dei deterrenti dal momento che difficilmente tutti i runner sono allo stesso livello e si potrebbe rischiare di esagerare per tenere ritmi di runner più veloci o dover rallentare il proprio allenamento per stare al passo con gli altri.

Sei di fretta? Meglio rimandare
Se siete di fretta, se faticate a ritagliarvi il tempo della corsa perché la giornata è troppo impegnativa, vale la regola di non aggiungere stress allo stress. Correre con l’ansia di finire presto è il modo migliore per non godersi il piacere della corsa. Rimandate a un momento in cui potrete allenarvi in serenità.

Terreni pianeggianti
La corsa in montagna, in spiaggia, su sentieri sterrati o prati è sicuramente molto affascinante, ma all’inizio non aggiungete fattori di stress a un allenamento già di per sé intenso, correte su terreni regolari e pianeggianti.

Non scoraggiatevi se i progressi sono lenti
Ci saranno momenti in cui farete grandi progressi in poco tempo e altri in cui ci sarà uno stallo nelle vostre prestazioni: non preoccupatevi, è fisiologico, e soprattutto non scoraggiatevi, continuate ad allenarvi con costanza godendo dei traguardi raggiunti o di piccoli progressi. Sappiate inoltre che non si migliora in eterno, prima o poi si arriva al massimo della forma e da lì è ben difficile si possa andare oltre.

Parola d’ordine: no agli infortuni
La cosa principale da tenere in considerazione non è quanti chilometri riuscite a correre, non è quanto veloci riuscite ad andare, ma è restare in salute. La corsa è un’attività intensa, infortunarsi è davvero semplice, evitate repentini aumenti di distanza o di velocità, non essere graduali è il modo più rapido per andare incontro a infortuni.

8 preziosi consigli per i corridori principianti