Torta pasquale di carciofi

Piatto tradizionale della cucina parmense.

Questa torta è un piatto tradizionale della cucina parmense.

Ingredienti (per 6 persone)

Per l’impasto

  • 200 g di farina setacciata
  • 2 cucchiai scarsi olio di oliva
  • un pizzico di sale
  • acqua.q.b.

Per il ripieno

  • 8 carciofi romani
  • Sale q.b.
  • 4 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 1/2 cucchiaio di maggiorana
  • 1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • Olio di oliva q.b.
  • 40 g burro
  • Sale e pepe q.b.

Disponete la farina a fontana e nel vuoto mettete il sale e l’olio. Aggiungete man mano dell’acqua tiepida in modo da ottenere un impasto morbido che lavorerete ben bene fino a quando si formeranno sulla superficie delle bollicine di aria. L’impasto deve risultare elastico.

Coprite la pasta ottenuta con un tovagliolo bagnato e ben strizzato. Fate riposare per circa mezzora.

Nel frattempo tagliate quasi tutto il gambo dei carciofi, togliete le foglie esterne più dure ed eliminate la punta con un taglio netto.
Divideteli in due, eliminate l’eventuale fieno interno e tuffateli subito in una ciotola con dell’ acqua acidulata con il succo di limone. Fateli poi cuocere a vapore usando l’ apposita pentola col cestello e quando sono diventati teneri, estraeteli ed affettateli per il lungo.

Conditeli con il sale, il burro e con circa 3 cucchiai di olio di oliva. Per ultimi unite ai carciofi il parmigiano grattugiato, il prezzemolo, la maggiorana e date una bella mescolata.

Dividete ora la pasta in 2 pezzi uguali che tirerete a sfoglia sottilissima con un matterello fra due pezzi di carta oleata.

Foderate con una sfoglia uno stampo apribile del diametro di 26-28 cm, unto d’olio.

Adagiate i carciofi, spianateli bene, ricopriteli con l’ altra sfoglia e schiacciate bene i due lembi di pasta sui bordi in modo che siano bene sigillati.

Punzecchiate la torta con una forchetta in diversi punti (per far uscire il vapore acqueo durante la cottura) ed infornate in forno già caldo – a 200° C – per circa 40 minuti.

È ottima mangiata tiepida ed anche fredda.

Fonte:

Torta pasquale di carciofi