Frittelle e chiacchiere, ricette dolci e salate

Le frittelle sono un piatto diffuso in tutta Italia in numerose varianti regionali. Dolci o salate, consistono in un ingrediente di base crudo o cotto (zucca, mele e banane ma anche riso o semolino), a cui viene data una forma piatta o tondeggiante per poi essere rivestito di pastella per friggere o di pasta per bignè o brioche. 

L’altro ingrediente principale è il grasso in cui viene fritta la preparazione: perché la ricetta riesca al meglio il segreto è usare grasso caldo e abbondante: solo così le frittelle appariranno tonde e saranno ben cotte. Le frittelle vanno servite calde: sono ottime come merenda o dessert.

Un altro piatto tipico che viene consumato nei mesi invernali che vanno da gennaio a marzo e che generalmente è associato alle frittelle dolci sono le chiacchiere. Il nome cambia a diversa delle località: si chiama bugia dalle parti di Novara, crostolo a Vicenza, sfrappola a Bologna, cencio in Toscana, scortadeddo in Calabria. Si ottiene da una pasta dolce tagliata a strisce annodate a cui viene data la forma di losanghe o trecce. Si serve dopo averla fritta e ricoperta di zucchero a velo.

Un capitolo a parte sono le ricette di frittelle salate: a base di formaggio come il provolone fritto, a base di pasta come lo gnocco fritto, i panzerotti e la pizza fritta.
 

TORTELLI DI CARNEVALE
Ingredienti. 150 gr di farina bianca setacciata, 30 ml di latte, 4 uova, 50 ml di acqua, 50 gr di burro a temperatura ambiente, 2 cucchiai di zucchero semolato, zucchero a velo, la scorza grattugiata di un limone, strutto per friggere, sale.

Preparazione. Mettere sul fuoco a bollire l’acqua, il latte, il burro a pezzetti, lo zucchero ed un pizzico di sale. Al momento dell’ebollizione aggiungere in una volta sola la farina mescolando con un cucchiaio di legno. Continuare a mescolare per qualche minuto, fin quando il composto si staccherà dalle pareti, formando una palla.
Lasciare intiepidire il composto dopo averlo tolto dal fuoco. Montare gli albumi a neve e mescolando con il cucchiaio di legno, unire le uova, alternando un albume montato a neve a un tuorlo. Amalgamare bene il tutto poi friggere a cucchiaiate la pastella nello strutto bollente. Continuare a girare i tortelli con una forchetta poi aumentare il calore gradatamente sino a portarli a completa cottura. Servire i tortelli dopo averli cosparsi con abbondante zucchero a velo.

Frittelle e chiacchiere, ricette dolci e salate