Pasta alla siciliana con melanzane

Si tratta della variante della più famosa pasta alla Norma. La ricotta salata, tipico formaggio siciliano, è sostituito dalla mozzarella

La pasta alla siciliana è un piatto saporito a base di melanzane, pomodoro e mozzarella di latte vaccino. Si tratta di una variante della più famosa pasta alla Norma, che una volta arrivata a Napoli ha subito una piccola modifica: la ricotta salata – tipico formaggio siciliano – è stata sostituita con la mozzarella, più diffusa in Campania e Puglia. Per il resto le due ricette sono molto simili ed entrambe buonissime. Gli ingredienti sono pochi, semplici e salutari, il segreto per una buona riuscita è usare prodotti di prima qualità e seguire le regole.

INGREDIENTI
– 500 g di pomodori freschi da sugo, o 250 g pomodori pelati
– 2 melanzane
– ricotta salata per la Norma; mozzarella a dadini per la pasta alla siciliana
– aglio
– olio extravergine d’oliva
– peperoncino
– sale
– basilico fresco

PROCEDIMENTO
Tagliate le melanzane a fette non troppo sottili. Cospargetele di sale grosso e lasciatele riposare per un’ora (questo procedimento le renderà più dolci). Sciacquatele e asciugatele molto bene. Scottate i pomodorini freschi in una pentola con acqua bollente, togliete la buccia e poneteli in una padella con poco olio e un paio di spicchi d’aglio, il peperoncino piccante, un pizzico di sale e qualche foglia di basilico. Fate cuocere a fuoco lento per 30-40 minuti e aggiustate di sale.

Immergete le melanzane (vi raccomando, devono essere belle asciutte!) in olio bollente e aspettate che diventino dorate. Scolatele con una schiumarola, adagiatele in un piatto e spolverate di basilico. Unite 2/3 delle melanzane tagliate a pezzetti al sugo di pomodoro, amalgamate bene e togliete dal fuoco. Le restanti  melanzane vi serviranno per decorare il piatto.

Cuocete la pasta – noi vi consigliamo le pennette rigate, i fusilli o i paccheri – scolatela al dente e conditela con il sugo. Fate saltare in padella qualche minuto. 

Per condire la pasta alla Norma usate un’abbondante grattugiata di ricotta salata siciliana. La variante partenopea, detta pasta alla siciliana, prevede l’uso della mozzarella tagliata a dadini, che va aggiunta mentre la pasta condita sarà sul fuoco, di modo che il formaggio possa “filare”.

TRUCCHI E SUGGERIMENTI
Per una versione light invece di friggere le melanzane le potete grigliare. Volete preparare la pasta con anticipo? Optate per la versione al forno. Il procedimento è questo: cuocete la pasta molto al dente, conditela con il sugo di pomodoro, il basilico fresco e la mozzarella a dadini. Versatela in una teglia, avendo cura di mettete un po’ di sugo di pomodoro sul fondo. Infornate il timballo e il gioco è fatto.

Per una versione più scenografica del timballo di pasta con le melanzane: ungete la teglia da forno, foderatela con le melanzane fritte o grigliate – tagliate nel verso lungo – e fate in modo che le melanzane escano un pochino dalla teglia. Riempite la teglia con la pasta condita con il sugo di pomodoro, la mozzarella, il basilico e un po’ di parmigiano, ripiegate le fette di melanzana sulla pasta, copritela con altre fette di melanzana. Infornate per mezz’ora a 180°.

Pasta alla siciliana con melanzane
Pasta alla siciliana con melanzane