Carne bianca di primavera

Tra le carni bianche da cucinare arrosto o stufate, la carne di coniglio si presta bene ad aprire la stagione primaverile. E’ finito il tempo delle carni "pesanti" dell’inverno come il maiale e il manzo, ora è tempo di mangiare sapori leggeri e delicati. Il coniglio, in particolare, è facilmente digeribile, contiene molte proteine, soltanto il 5% di grassi e soprattutto poco colesterolo (60 mg/100 g).

Gli arrosti ripieni, i bocconcini e le altre preparazioni esaltano la tenerezza della polpa e la dolcezza del sapore. Le erbe più adatte a insaporirlo sono maggiorana, timo, mirto e salvia. Tra gli aromi che si prestano ad accompagnarlo si trova spesso l’aglio.

Prima di eseguire le ricette meglio lasciare a riposare il coniglio, intero o a pezzi, in una marinatura fatta con vino bianco, aceto, qualche grano di pepe e gli aromi, che poi serviranno per la preparazione.

RAGU’ DI CONIGLIO

Ingredienti:

1 coniglio già diviso in pezzi, 400 gr di polpa di pomodoro, due spicchi d’aglio, due bicchieri di vino rosso, brodo q.b., bacche di ginepro, sedano, carota e cipolla, qualche bacca di ginepro, salvia, alloro, olio extravergine di oliva, pepe in grani e sale.

Preparazione:
Marinare i pezzi di coniglio in una casseruola con le bacche di ginepro, il pepe, l’aglio, mezza cipolla, gli aromi e il vino rosso. Lasciare riposare almeno per due ore. Togliere il coniglio dalla marinatura. Preparare il soffritto con cipolla, aglio, carota e sedano e far imbiondire nell’olio, unire il coniglio e lasciare rosolare a fuoco medio.

Sfumare con il vino rosso, salare e lasciarlo cuocere, coperto, a fuoco dolce finché la carne non risulti morbida,  quando serve bagnare con brodo caldo. Lasciare raffreddare e disossare tutta la carne, tritare al coltello ed unire al fondo di cottura nel tegame.

Aggiungere il pomodoro e cuocere ancora per pochi minuti, aggiustando di sale e di pepe.

 

Carne bianca di primavera