Bruschetta, variazioni sul tema

La bruschetta è un piatto povero, nato nelle campagne dall’incontro tra una fetta di pane casereccio abbrustolita e una varietà infinita di ingredienti, secondo la fantasia del cuoco e le tradizioni del luogo. La più famosa è quella con pomodoro e aglio

In Toscana
si chiama fettunta o crostino, in Piemonte invece c’è la soma d’aj, una variante che si fa con ben due fette di pane abbrustolite – ben strofinate d’aglio –  in mezzo ci si mettono delle fettine sottili di lardo e poi si passa il tutto in forno per qualche minuto. Una vera delizia.

Ma le possibilità sono infinite con verdure e formaggio oppure frutta, pesce, carni e spezie.

Bruschetta Acciughe e timo

Ingredienti: pane integrale di kamut, acciughe sott’olio, olive nere di Gaeta, burro non salato, timo, arancia, pepe nero

Preparazione: Abbrustolite le fettine di pane, che avrete tagliato dell’altezza che preferite, meglio non troppo sottili ma piccoline. Strofinatele leggermente con uno spicchio d’aglio, stendete sul pane ancora tiepido un velo di burro e adagiatevi 3 o 4 olive snocciolate, intorno arrotolate tre acciughe e spruzzate il tutto con del succo d’arancia.
Spolverizzate con il timo, un pizzico di pepe macinato fresco e infine decorate con una fettina di arancia.
 

Bruschetta Arselle (o telline) e prezzemolo

Ingredienti: pane integrale di farro, arselle, pomodori san marzano, cipollotto fresco, prezzemolo, pepe nero

Preparazione: fate un sugo con pomodoro passato fresco, basilico, olio evo e uno spicchio d’aglio. Intanto fate aprire le arselle in una pentola coperta e poi sgusciatele, filtrate il loro sugo e fatelo restringere. Aggiungetelo al sugo di pomodoro, deve risultare una crema abbastanza densa, infine aggiungete il prezzemolo fresco tritato.
Mescolate qualche cucchiaio di salsa tiepida alle arselle e spalmate le fettine di pane ben abbrustolite e tagliate un po’ alte. Decoratele con rondelline di cipollotto fresco e una macinata di pepe.

Bruschetta, variazioni sul tema