Filofobia: come riconoscere e combattere la paura di amare

Mettere in gioco i sentimenti spesso fa paura, vediamo perché

La filofobia, dal greco “philos” (amore) e “fobia” (fobia), riguarda molte persone: si tratta di un’effettiva paura dell’amore. L’innamoramento è uno dei momenti più belli che possa accadere nella vita ma che, allo stesso tempo, può apportare notevoli conseguenze. Aprirsi ed affidarsi completamente all’altra persona non è così semplice come può sembrare ed implica alcuni aspetti abbastanza complessi. Bisogna infatti togliere ogni maschera, svelare ogni debolezza, manifestare i propri difetti e mostrarsi per ciò che si è davvero.

Quando si sta insieme alla persona amata è altrettanto fondamentale condividere dei momenti della propria vita, talvolta anche delicati. Viene messo in atto quindi un vero e proprio confronto, al fine di apportare la giusta serenità nel rapporto. Ma non tutte le persone riescono a gestire tutto questo. Per questo motivo si manifesta la filofobia. A seconda della personalità e della sensibilità, la paura di amare può manifestarsi in maniera più intensa e differente. A volte questo timore va ad influire notevolmente sulle proprie scelte soprattutto nel caso in cui una relazione diventi più stabile e duratura.

Accade dunque che alcune persone si tirano indietro abbandonando completamente tutti i buoni presupposti nei confronti della persona amata, poiché non si sentono in grado di gestire i sentimenti che la relazione comporta. Addirittura in alcuni, tale paura si manifesta in un vero e proprio rifiuto e indifferenza al fine di mettere in atto un meccanismo di difesa personale, anche se le circostanze non lo richiedono. Si tende dunque ad evitare l’altro, mostrandosi freddi. Nei casi più complessi, può manifestarsi un allontanamento o l’interruzione definitiva della relazione. Questi sono i casi più gravi di filofobia che richiedono l’intervento di uno psicoterapeuta che segua l’evolversi della situazione e aiuti l’individuo.

Maggiore è la paura di rapportarsi all’altro e più si ha necessità di fuggire via, prediligendo magari relazioni meno impegnative dove non è necessario mettere in gioco i forti sentimenti. Questo scudo personale può essere stato provocato da precedenti relazioni finite male o dal timore di nuove delusioni che danno origine ad una forma di tutela. Pertanto, l’innamoramento viene visto come un pericolo per il proprio equilibrio e la propria felicità. Affrontare la filofobia è fondamentale, poiché l’amore è un sentimento intrinseco negli esseri umani che va coltivato giorno per giorno.

Filofobia: come riconoscere e combattere la paura di amare