Oceania, il film Disney di Natale: una clip per DiLei

Arriva il film Disney di Natale, Oceania, un’entusiasmante avventura d’animazione incentrata su una vivace adolescente di nome Vaiana

Dai Walt Disney Animation Studios arriva nei cinema il 22 dicembre Oceania, un’entusiasmante avventura d’animazione incentrata su una vivace adolescente di nome Vaiana, che s’imbarca in una coraggiosa missione per salvare il suo popolo. “Vaiana è la figlia sedicenne del capo dell’isola di Motu Nui”, racconta il regista Ron Clements. “È coraggiosa, determinata, compassionevole e incredibilmente intelligente. Non si ferma davanti a nulla e ha un legame profondissimo con l’oceano”.

“Per lei, quindi, è totalmente incomprensibile che il suo popolo non vada al di là del reef che circonda l’isola”, aggiunge il regista John Musker. “I suoi abitanti rimangono dentro il confine di quella barriera e Vaiana non capisce proprio perché, dato che lei si sente legata all’oceano da sempre”.

La storia è ispirata in parte ai racconti della tradizione orale dei popoli e delle culture dell’Oceania, che i filmmaker hanno esplorato a fondo per imparare tutto ciò che c’era da sapere. Per secoli, i più grandi marinai del mondo esplorarono il vasto oceano Pacifico alla scoperta delle numerose isole dell’Oceania. Ma poi, 3000 anni fa, i loro viaggi cessarono per un millennio… e nessuno sa esattamente perché, anche se ci sono varie teorie in merito. “La navigazione è una componente importantissima nelle culture del Pacifico”, afferma Musker. “Gli antichi polinesiani si orientavano in mare aperto e scoprivano nuove isole senza l’ausilio di strumentazioni moderne, grazie alla loro conoscenza della natura, delle stelle, delle onde e delle correnti”.

Clements aggiunge: “Durante i nostri viaggi attraverso le isole del Pacifico, abbiamo sentito dire molte volte che l’oceano non separa le isole, ma le collega. La navigazione è un vero motivo di orgoglio per gli abitanti delle isole del Pacifico, una parte della loro identità. Sono stati e continuano a essere tra i più grandi esploratori di tutti i tempi. Ciò che facevano era molto sofisticato, quasi miracoloso”.

“Quasi tutte le persone incontrate da Ron e John hanno spiegato loro che gli abitanti delle isole del Pacifico nutrono un profondo orgoglio nei confronti dei propri antenati, che erano i più grandi navigatori ed esploratori mai vissuti”, afferma il produttore esecutivo John Lasseter. “L’orgoglio nei confronti delle loro tradizioni culturali e il legame con l’oceano sono diventati elementi centrali della storia del film”.

Ci sono molte teorie ma nessuna certezza su cosa potrebbe aver causato l’interruzione di questi viaggi per mille anni. 2000 anni fa, le esplorazioni ricominciarono, portando alla scoperta di Tahiti, delle Hawaii e di Aotearoa (la Nuova Zelanda). Questa rinascita e la possibile spiegazione dietro di essa hanno stimolato l’immaginazione dei filmmaker. Musker afferma: “Nella storia che abbiamo ideato, la nostra eroina Vaiana riesce a far ricominciare le esplorazioni”.

Oceania, il film Disney di Natale: una clip per DiLei
Oceania, il film Disney di Natale: una clip per DiLei