Vaccini, il virologo Roberto Burioni querela Red Ronnie

Il caso è scoppiato dopo le affermazioni anti-vaccino del giornalista musicale alla trasmissione Virus. La querelle è proseguita con toni accesi su Facebook

vaccini-elvis-burioni-1217

Elvis promuove la campagna sui vaccini – Fonte: Facebook

Il virologo Roberto Burioni ha deciso di chiudere definitivamente la questione nata nella trasmissione “Virus” sporgendo querela contro Red Ronnie per le affermazioni contenute contro di lui in un post sul suo profilo Facebook.

La questione cui fa riferimento il professore è nata dalla presa di posizione di Red Ronnie che ha sostenuto durante il programma di Nicola Porro che “è demenziale far vaccinare i bambini“, sostenendo anche l’esistenza di un legame tra i vaccini e l’autismo. Burioni ha subito criticato la posizione del conduttore ritenendo che si è trattato di affermazioni false e pericolose per la salute pubblica. Critiche appoggiate subito da molti medici e dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

La querelle ha portato anche all’intervento di Michele Anzaldi presso la Vigilanza Rai, diventando così un caso politico.

Il professor Burioni (leggi l’intervista), che ha un profilo Facebook molto seguito dove descrive casi reali per mostrare cosa accade in assenza di vaccinazioni, ha deciso di sporgere denuncia contro Red Ronnie, specificando che:

La cifra che mi dovesse essere eventualmente liquidata come risarcimento per i danni patiti a causa delle parole del critico musicale sarà da me interamente devoluta a favore dei programmi vaccinali nei paesi in via di sviluppo.

La querela segue a quanto scritto dal giornalista musicale sul suo profilo social domenica 14 maggio dove, portando a supporto la mail di un simpatizzante, avrebbe poi lasciato intendere che Burioni è a favore delle vaccinazioni perché sarebbe beneficiario di brevetti proprio sui vaccini. Illazioni che lo stesso medico e professore dell”Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano ha subito smentito.

Nel suo post il docente ha poi ricordato che la musica ha sempre collaborato con la diffusione dei vaccini:

Red Ronnie forse non lo sa, la collaborazione tra musica e vaccini è stata già molto proficua in passato.

E ha postato una foto di Elvis Presley del 1956 dove:

si impegna attivamente nel promuovere la campagna contro la poliomielite sottoponendosi alla vaccinazione davanti a fotografi e telecamere negli studi della CBS di New York, facendo impennare le adesioni e contribuendo alla scomparsa di questa terribile malattia che nel 1952 aveva fatto registrare negli usa 58000 casi. Nel 1962 i casi di poliomielite, anche grazie ad Elvis Presley, erano scesi a 910.

Dal canto suo, Red Ronnie ha fatto sapere, sempre via Facebook, di voler partecipare solo a trasmissioni musicali a causa del polverone mediatico che si è sollevato con la sua partecipazione a Virus.

Vaccini, il virologo Roberto Burioni querela Red Ronnie
Vaccini, il virologo Roberto Burioni querela Red Ronnie